25.4 C
Santa Teresa di Riva
giovedì, Giugno 13, 2024
HomeAttualitàS.Teresa, 15 milioni per la rete urbana del metano

S.Teresa, 15 milioni per la rete urbana del metano

SANTA TERESA DI RIVA – Il dipartimento regionale dell’Energia ha richiesto al comune di Santa Teresa di Riva l’integrazione di alcuni documenti di natura burocratica al fine di poter firmare il decreto del finanziamento aggiuntivo di 15 milioni e 171.833 euro per la realizzazione della rete di distribuzione urbana del gas metano. Si tratta di fondi europei del Po – Fesr 2007/2013 relativi ai “centri minori e marginali” (cioè con meno di 30 mila abitanti) ancora privi di rete di distribuzione. E Santa Teresa di Riva è, assieme ad altri quattordici centri della jonica a non avere ancora il metano. L’accelerazione è venuta con la costituzione nel 2009 del “Bacino Sicilia Jonico-Peloritano” del quale fanno parte, oltre al comune di Fiumedinisi che è comune capofila, anche i comuni di Alì, Alì Terme, Antillo, Casalvecchio Siculo, Furci Siculo, Itala, Mandanici, Nizza di Sicilia, Pagliara, Roccalumera, Santa Teresa di Riva, Sant’Alessio Siculo, Savoca e Scaletta Zanclea. L’investimento complessivo è di 110 milioni di euro. Un iter lento e complesso, ma alla fine la metanizzazione pare in dirittura d’arrivo dopo oltre venti anni di attese, di fallimenti (il bacino Sicilia 10 che non è nemmeno decollato), e qualche intoppo recente relativo al diniego da parte dell’assessorato regionale per l’Energia che aveva ravvisato un errore nella procedura di richiesta di questo contributo aggiuntivo di 15 milioni di euro per integrare la realizzando rete metanifera comunale, progetto approvato dalla giunta il 1.10.2012. Questa questione si è risolta davanti al Cga che aveva rigettato il ricorso in appello proposto dall’Assessorato dell’Energia contro il Comune, per ottenere l’annullamento dell’ordinanza del Tar, con la quale era stata dichiarata l’illegittimità dell’esclusione del Comune di S. Teresa di Riva dalla graduatoria di finanziamento disponendone il reintegro. L’assessorato regionale all’Energia lo aveva rigettato perché avrebbe superato il triplo della soglia comunitaria (5 milioni di euro per tre fa 15 milioni). Il progetto del comune era di 13.717.947 a cui si aggiungevano 1.453.947 di Iva, allora calcolata al 20%, per cui si sforavano i 15 milioni di 171 mila e 833 euro, per cui non bastava l’approvazione del Genio Civile ma ci voleva il parere della Commissione Regionale dei Lavori Pubblici. I legali del comune hanno dimostrato che l’Iva non va calcolata nel limite imposto dalla norme comunitaria, ed hanno avuto ragione. Sei mesi dopo la si fa sentire chiedendo l’integrazione dei documenti per procedere alla firma del decreto di finanziamento. Il metano è più vicino. La rete principale da realizzare avrà una estensione di circa 75 chilometri, con il punto di presa principale a monte del centro abitato di Antillo, su concessione della Snam, e proseguendo fino a Casalvecchio Siculo, passando da Savoca raggiungerà tutti i centri costieri, dai quali a pettine saranno allacciati anche tutti i centri collinari. L’appalto è stato aggiudicato alla Fin Consorzio di Roma che si è impegnata a garantire l’allaccio gratuito per tutti gli utenti che ne faranno richiesta durante la prima fase della realizzazione della rete. La realizzazione delle rete del gas nel nostro comprensorio non rappresenta solo il raggiungimento di un traguardo che si insegue da oltre trenta anni, ma rappresenta anche un volano di crescita non solo sociale ma anche economica per tutto il comprensorio, visto che i circa 110 milioni di euro potrebbero muovere un indotto di altrettanti milioni di euro e creare occupazione stabile per decine di tecnici manutentori e operai specializzati per la gestione della rete stessa, per i prossimi vent’anni.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P