31.8 C
Santa Teresa di Riva
lunedì, Luglio 15, 2024
HomeAttualitàCaffè d'arte, chiude la prima stagione

Caffè d’arte, chiude la prima stagione

SANTA TERESA DI RIVA – Si avvia a conclusione il primo anno di attività del “caffè d’arte” curato da Melina Patanè, presidente dell’Associazione Il Paese di Fronte al mare. E’ tempo, quindi, di bilanci. Il sodalizio culturale,nato da una idea della stessa Melina Patanè, psichiatra con la passione delle belle arti, ha visto l’inizio delle sue attività già nell’ottobre del 2012,con appuntamenti quindicinali e una serie di eventi speciali nel corso dei mesi appena trascorsi,durante i quali si sono avvicendati ,rappresentando tutte le componenti artistiche, personalità note e meno note delle varie province siciliane. Particolarmente rappresentato il mondo letterario,con l’avvicendarsi di poeti e scrittori che hanno presentato le loro opere nei locali di Villa Ragno,relazionati e qualche volta” tenuti a battesimo “dai responsabili del caffè,come nel caso della giovanissima poetessa Mariapia Crisafulli; versi di qualità che evidenziano un humus culturale di spessore in autori come Antonella Aliberti,Cristina Lania, Francesca Guglielmo, Mariagrazia Genovese, Roberto lo Presti (solo per citarne alcuni),mentre freschezza espressiva si evidenzia in giovani poeti come Lillo Sturiale,Maria Luisa Lombardo , Tommaso Vitale e altri. Allo stesso modo la pittura ha avuto uno spazio importante con l’esposizione di opere di artisti locali e provenienti dalle province di Catania e Siracusa ( Basile, Mazzeo, Chillemi, Treviso,Vasi,Privitera,Gulisano,Sardone) . Per la musica, si è visto l’ avvicendarsi di personalità note ( un nome tra tutti il santateresino Samuele Galeano,primo violino di spalla nell’orchestra diretta da Riccardo Muti ),e di talenti locali ( il chitarrista classico Davide Iannino,il tastierista Marco Triolo,l’orchestra Coro “ Gospel and Jazz family “ della prof,ssa Rosalba Lazzarotto) oltre che provenienti dall’estero ( il duo Gabriele Maria Mazzeo,violinista e Denis Bergua pianista , da Bruxelles). Per la fotografia si è avuta la mostra dei lavori del giovane Marco Rigano e del messinese Vincenzo Crisafulli; e uno spazio significativo è stato concesso al cinema, con la serata dedicata alla cinematografia in Sicilia,curata dal giovane regista Fabrizio Sergi e dal critico Massimo Marinacci. Un momento “topico” si è realizzato nella sera dell’11 maggio scorso,quando le sale del Palazzo della Cultura hanno risuonato delle note colte e vibranti di brani classici, magistralmente eseguite da 15 giovani musicisti, per lo più pianisti ,coordinati dalla prof.ssa Nuccia Scarcella,docente di educazione musicale presso l’Istituto comprensivo Lionello Petri . Il primo ad esibirsi è stato Nicolò Scaletti (15 anni) quindi Elena Sofia Pagano ( 9 anni) , le sorelle Alessandra e Michela Miuccio, Rosamaria Moschella,Elena Guerrera ,Valeria Scarcella (tutte di 13 anni), Alessia Riganello,Maria Porto,Marialaura Bellino(queste ultime studentesse del terzo anno di Conservatorio),Adriana Ricci. C’è stato spazio per l’esibizione a quattro mani di Ernesto Casablanca e Alessandra Miuccio. Graziana Scollo, 24 anni e 9 anni di Conservatorio che ha anche accompagnato la flautista Irene Tavilla, Irene Chirato al flauto traverso e Valeria Palliano al clarinetto.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P