27.8 C
Santa Teresa di Riva
domenica, Luglio 14, 2024
HomeAttualitàLunedì sopralluogo per la bretella alternativa al ponte sull'Agrò

Lunedì sopralluogo per la bretella alternativa al ponte sull’Agrò

SANTA TERESA DI RIVA – Una pista alternativa al ponte sul torrente Agrò sul quale, in attesa della demolizione e del rifacimento, attualmente si transita a senso unico alternato, con i disagi alla viabilità che è facile immaginare. Per evitare che in estate ci sia il caos, lunedì ci sarà un sopralluogo tra l’Anas, il Genio Civile e la Regione per trovare una alternativa alle lunghe code che si formano sulle due rampe del ponte in attesa del verde del semaforo. La questione è stata portata avanti dal sindaco di Sant’Alessio, Rosa Anna Fichera, il cui comune risente maggiormente di questa carreggiata a senso unico e che con l’avvicinarsi dell’estate immagina imbottigliamenti a non finire. Proprio ora che è stato rimosso il tappo rappresentato dal passaggio a livello alla periferia sud del paese, con la realizzazione del sottovia che è stato aperto al transito proprio qualche mese fa dopo tante tribolazioni. Per tornare al nostro ponte all’incontro di lunedì mattina parteciperanno l’assessore regionale alle Infrastrutture, Nino Bartolotta, il direttore generale dell’Anas, ing. Tonti, e per il Genio Civile l’ing. Gaetano Sciacca. Osservatori attenti i sindaci dei due comuni, Rosa Anna Fichera per Sant’Alessio e Cateno De Luca per Santa Teresa con i responsabili dei rispettivi uffici tecnici. L’Anas ha già in una fase avanzata il progetto per la sostituzione del ponte che si è deteriorato al punto che nei mesi scorsi è stato necessario ridurre la carreggiata, limitare il transito ai veicoli di penso non superiore alle tre tonnellate, e regolare il senso unico alternato con un impianto semaforico. Già questa soluzione in inverno ha creato disagi a non finire, anche sul versante di Santa Teresa di Riva dove le colonne di veicoli andavano a tappare l’accesso alla strada provinciale 17 per le frazioni a valle di Savoca e l’Abbazia normanna di Casalvecchio. Situazione di pericolo che non poteva essere ignorata, mentre Sant’Alessio pagava il peso maggiore di queste novelle forche caudine. Il pressing sull’Anas e l’interessamento dell’assessore regionale alle infrastrutture, Nino Bartolotta, ha prodotto questo incontro di lunedì, foriero della realizzazione di questa via alternativa sul modello di quanto fatto tra Furci e Roccalumera in occasione dei lavori sul ponte sul torrente Pagliara.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P