19.4 C
Santa Teresa di Riva
sabato, Maggio 25, 2024
HomeEconomiaRifiuti speciali, entro il 30 aprile il Mud

Rifiuti speciali, entro il 30 aprile il Mud

Entro martedì 30 aprile 2013 i soggetti che producono e che gestiscono rifiuti speciali devono inviare il Mud alla Cciaa competente per territorio indicando i dati riferiti al 2012.. Sul fronte dei prodotti, l’obbligo compete anche a fabbricanti e venditori di Apparecchiature elettriche ed elettroniche (Aee). La nuova modulistica di quest’anno è oggetto del Dpcm 20 dicembre 2012 il quale ha sostituito il Dpcm 23 dicembre 2011. Il Sistri, invece, tornerà in pista dal 1° ottobre 2013 per i rifiuti pericolosi e i produttori più grandi e dal 1° marzo 2014 per gli altri soggetti obbligati. Da quest’anno la trasmissione del Mud è sempre e soltanto telematica; su carta è consentita solo per i produttori che nella propria unità locale producono non più di 7 rifiuti e, per ogni rifiuto, utilizzano non più di 3 trasportatori e 3 destinatari finali. In questo caso i diritti di segreteria sono pari a 15 euro per ogni unità locale dichiarante. Scendono a 10 per tutte le altre dichiarazioni. Solo per la comunicazione Aee non sono previsti diritti di segreteria. Per la trasmissione telematica i dichiaranti debbono possedere un dispositivo contenente un certificato di firma digitale (Smart card o Carta nazionale dei servizi o Business key). La trasmissione telematica avviene tramite i siti di riferimento indicati in box. Il Mud va presentato alla Cciaa competente per territorio che corrisponde a quella della provincia in cui ha sede l’unità locale cui è riferita la dichiarazione.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P