27.6 C
Santa Teresa di Riva
giovedì, Luglio 18, 2024
HomeSportTriskell Taormina - Atletico Mandanici 1 - 1

Triskell Taormina – Atletico Mandanici 1 – 1

Triskell Taormina: Sterrantino, Intelisano, Mobilia, Buciunì (18′ Retto), Faraci (73 D’Agata), Cacciola (68′ Jurkowsky), Cavallaro, Marchese, Curcuruto, Mauro, Motfolea. All: Mazza

Atletico Mandanici: Interdonato, Bruno, Caspanello (17′ Sterrantino), Allegra, Savoca, Rione (78′ Trimarchi), Puliatti Carmelo, Puliatti Santino (72′ Sterrantino), Uscenti, Ciatto ( 89’Cannizzaro), Garufi. All: Bordonaro

TAORMINA- Finisce in parità la sfida tra Triskell Taormina e Atletico Mandanici; i padroni di casa, passati in vantaggio nel primo tempo, hanno sprecato tantissime occasioni fino a farsi raggiunge nel secondo tempo, senza poi riuscire più a concretizzare le occasioni create. Dopo pochissimi minuti dall’inizio della partita, è Cavallaro a rendersi pericoloso con un potente rito che finisce di poco alto sopra la traversa; al 15′ si fanno vivi gli ospiti con un tiro di Ciatto parato a terra da Sterrantino. Al 22′ i padroni di casa passano in vantaggio: lancio in profondità per Cavallaro che, con un preciso pallonetto, batte il portiere in uscita. Da questo momento in poi, aumenta il forcing del Triskell che ci prova in più occasioni con le conclusioni di Curcuruto, Retto, Cavallaro e Motfolea. Il secondo tempo inizia con i padroni di casa che continuano ad attaccare senza però essere mai veramente concreti, permettendo così agli ospiti di prendere coraggio e al 73′ arriva il pari dell’Ateletico Mandanici con un tiro dalla distanza, deviato da un difensore, che spiazza nettamente l’incolpevole portiere Sterrantino. A questo punto, il Triskell si sveglia e confeziona diverse occasioni: Cavallaro si invola sulla fascia e mette al centro per Curcuruto, che calcia a botta sicura, ma l’estremo difensore ospite si supera e para il tiro; poco dopo ci prova Retto con un paio di conclusioni e lo sgusciante Cavallaro che, parte da centrocampo, supera tutta la difesa ma, stanco, calcia alto. L’ultima ghiottissima occasione capita all’87’ sui piedi di D’Agata che, raccoglie una respinta e in girata calcia sopra la traversa, da pochi passi dalla porta.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P