24.5 C
Santa Teresa di Riva
sabato, Maggio 18, 2024
HomeAttualitàS.Teresa, ci vuole la barca per entrare a scuola: protestano i genitori...

S.Teresa, ci vuole la barca per entrare a scuola: protestano i genitori di Cantidati

SANTA TERESA DI RIVA – Una delegazione di genitori degli alunni della scuola materna ed elementare di Cantidati, guidata dal presidente del consiglio di circolo Maria Ausilia Principato, ha incontrato il sindaco Alberto Morabito, per manifestargli ancora una volta il disappunto e la preoccupazione per la mancata soluzione del problema riguardante la raccolta delle acque piovane sulla strada provinciale n. 19 che, in forte pendenza, passa davanti al plesso scolastico e che nelle giornate di pioggia si trasforma in un torrente in piena. A Morabito è stata chiesta un’azione più incisiva sulla Provincia, affinchè risolva una volta per tutte questo problema che è di grave nocumento per i bambini che nelle giornate di pioggia anziché “attraversare” la strada per raggiungere la loro scuola, devono “guadare” un torrente tumultuoso. Il sindaco ha assicurato che “girerà” la richiesta alla Provincia ed ha ricordato che al presidente Ricevuto, in occasione del sopralluogo effettuato il 29 novembre, anche con il sindaco di Savoca Nino Bartolotta, per la soluzione di un altro problema analogo che interessava un tratto più a monte al confine dei territori di S.Teresa e Savoca sulla strada provinciale (poi risolto con la pulizia di alcuni tombini e cunettoni), era stato esposto il problema, per cui è necessario sollecitare l’intervento dell’ufficio tecnico provinciale. Al sindaco è stata consegnata un dossier e una petizione sottoscritta da tutti i genitori con la quale si chiede che venga messo in atto tutto quanto necessario “per la sicurezza dei nostri figli”. Sono state prospettate anche alcune soluzioni, come quello di creare un percorso alternativo “solo per i giorni di pioggia permettendo così ai genitori che accompagnano i propri figli di lasciarli in prossimità dell’ingresso dell’edificio scolastico, senza intralciare la viabilità”. La soluzione definitiva che dovrà essere studiata, comunque, da tecnici della Provincia, non potrà non tenere conto del fatto che la strada è in pendenza e che mancano i cunettoni di smaltimento dell’acqua piovana che, con i dovuti accorgimenti, potrebbe essere incanalata in una stradina laterale che porta dritta al torrente Porto Salvo. Un intervento poi non tanto complesso, ma a cui bisogna porre mano per evitare che genitori e bambini passarino un altro inverno con il patema d’animo.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P