14.5 C
Santa Teresa di Riva
martedì, Aprile 23, 2024
HomeCronacaFotovoltaico, Santino Ferraro vince il ricorso al Tar

Fotovoltaico, Santino Ferraro vince il ricorso al Tar

SANTA TERESA DI RIVA – Il comune di Santa Teresa di Riva perde il ricorso per l’aggiudicazione dell’appalto dei lavori per la realizzazione dell’impianto fotovoltaico sul tetto dei Municipio. Il Tar di Catania ha dato ragione alla ditta che in prima lettura era stata proclamata vincitrice , il “Consorzio stabile Aedars srl”, rappresentato dall’avv. Alessandra Crino’, bocciando il provvedimento dirigenziale con il quale il comune, rappresentato dall’avv. Giovanni Monforte, dopo la prima aggiudicazione aveva riaperto la gara, cambiando di fatto la graduatoria di assegnazione dei lavori. In pratica, dopo avere escluso più di mezza dozzina di imprese perché prive dei documenti richiesti dal bando, la commissione di gara, su semplice nota di una ditta partecipante, decide di riammetterle nonostante la contestazione dettata a verbale dalla ditta Aeders che presenta ricorso al Tar. Il comune di Santa Teresa di Riva decide di costituirsi in giudizio. Il Tribunale Amministrativo Regionale di Catania nella camera di consiglio (Di Paola presidente, Brugaletta consigliere estensore) del 15 dicembre ha respinto il ricorso incidentale e accolto il ricorso principale, compensato le spese e ordinato che la sentenza sia eseguita dall’autorità amministrativa. Otto mesi dopo quella gara di appalto fatidica sembra, quindi, scritta la parola fine su una vicenda che non doveva nemmeno avere inizio. Il progetto per l’impianto fotovoltaico è stato redatto dall’ing, Gianfranco Savoca e prevede una produzione di 82 kw di energia elettrica, i pannelli saranno anche ospitati oltre che sul tetto anche su due porzioni del cortile – parcheggio annesso al Municipio. E’ stato finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico Dipartimento per l’Energia con 326.358 euro. Alla gara avevano partecipato 27 imprese, otto erano state precedentemente escluse dalla commissione presieduta da Francesco Cisto e composta dal geom. Francesco Pagano e dal dott. Francesco Scarcella, segretario Elio Finocchio. L’ aggiudicazione, al netto del ribasso, è risultata pari a 213.765 euro. Il Ministero aveva concesso na proroga sull’avvio e ultimazione dei lavori proprio perché c’era questo ricorso al Tar. Ora l’ultimo ostacolo sembra caduto ed è quindi ora che l’investimento diventi produttivo e faccia risparmiare sulla bolletta.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P