27.6 C
Santa Teresa di Riva
giovedì, Luglio 18, 2024
HomeSportRometta - Messinaudace 1 - 1

Rometta – Messinaudace 1 – 1

Rometta – Colonnina di mercurio oltre i 23 gradi al Filari di Rometta dove in una domenica primaverile i ragazzi di mr. Scibilia ospitano il Messinaudace giunto allo stadio con al seguito una ventina di agguerriti tifosi che non mancheranno di sostenere i propri beniamini per tutta la gara, una gara che nella prima frazione non regala forti emozioni con le due squadre impegnate a confrontarsi a centrocampo e a difendersi piuttosto che attaccare, da registrare al 12’ una incursione sull’out di sinistra del romettese Patti che converge in area e impegna Arcadi nell’unica vera parata del primo tempo. Al 35’ sono gli “orange” a premere sull’acceleratore e in pochi minuti impegnano la retroguardia locale con Sturiale e Bombaci ma senza impensierire l’estremo Liotta. Squadre negli spogliatoi e tifoserie al bar per l’ennesimo gelato della stagione. La seconda frazione di gara si apre con l’immediato rigore concesso, al 50’, ai padroni di casa per l’atterramento in area di Recupero che si lascia cadere platealmente, dopo l’intervento pulito sul pallone di Carbonaro, per l’arbitro è rigore e sul dischetto si presenta lo stesso Recupero ma Arcadi indovina l’angolo e con un gran colpo di reni para, ci pensano allora i ragazzi di Romano, rincuorati dall’errore dei padroni di casa, a pressare gli avversari nella propria metà campo e a colpire con uno splendido gol di Bombaci al 56’ con un tiro cross da destra e pallone nel sette opposto. A questo punto i messinesi ci credono, Cambria e Amendola subentrati a Quattrocchi e Fama’ a centrocampo creano gioco favorendo le conclusioni di Carcame e Sturiale che a turno impegnano la difesa del Giovanile Rometta sfiorando, in almeno 2 occasioni, delle nitide palle gol. I rossoblu romettesi però non ci stanno, mr Scibilia effettua alcuni fondamentali cambi alzando il baricentro della sua squadra, entrano Ruggeri, Dragà e Zona che danno più vivacità all’attacco, al 75’ i locali rimangono in 10 per l’espulsione, incomprensibile, di De Gaetano mandato anzitempo negli spogliatoi dall’arbitro e al 78’, in inferiorità numerica, in una azione di ripartenza, trovano la rete del pari grazie al solito Patti servito al limite del fuorigioco. Forse i messinesi con la superiorità numerica hanno sottovalutato gli avversari che con bravura hanno riequilibrato la partita ed è per lo stesso motivo, a nostro avviso, che mr Romano con i suoi prematuri cambi tattici, in difesa, ha di fatto contribuito al pareggio degli ospiti. Mancano ancora 12’ alla fine delle ostilità, le due formazioni effettuano tutti i cambi possibili, tra i locali c’è posto per Giacobbe e Iarrera mentre gli audaci cambiano Battaglia, Bombaci e uno spento Carcame con Russo, Marsala e Parisi. Gli animi in campo si agitano e a 5’ dal termine i locali rimangono addirittura in 9 per l’espulsione, stavolta giustissima, di Gringeri che reagisce ad un fallo di gioco di Maugeri colpendolo con un calcio sotto gli occhi dell’arbitro. A questo punto ci saremmo aspettati la pressione finale degli ospiti che invece regalano la scena finale agli avversari con un maldestro tiro nella propria porta dell’esordiente Marsala che impegna l’ottimo Arcadi in un intervento con il viso giudicato invece con le mani dall’arbitro che concede la punizione indiretta alla Giovanile. Il tiro dei locali è respinto con un braccio da Ricciardo, l’arbitro non se ne avvede e con il triplice fischio sancisce la fine delle ostilità. Il risultato finale, come maturato sul campo, non lascia alibi ai 2 allenatori che pensavano di fare bottino pieno, mr. Scibilia alla ricerca della prima vittoria casalinga dopo la sconfitta di Stromboli e mr. Romano che cercava il primo strappo in classifica dopo i tre punti maturati a Lipari con il Filicudi, ma entrambi gli allenatori, a nostro avviso, devono lavorare tanto perché la strada è molto lunga.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P