29.7 C
Santa Teresa di Riva
giovedì, Luglio 18, 2024
HomeSportACSD Ali’ Terme - Calatabiano 1 - 3

ACSD Ali’ Terme – Calatabiano 1 – 3

Nizza di Sicilia. Il Calatabiano esce vittorioso con merito dalla sua seconda consecutiva trasferta in campionato e piega la capolista Alì Terme con un perentorio 3-1. Risultato che rispecchia l’andamento della gara, con gli ospiti più tonici dal punto di vista atletico, gran pressing sui portatori di palla avversari, tanta corsa e velocità specie cogli esterni di centrocampo. Locali in giornata no, con manovre lente e prevedibili, forse tecnicamente più dotati rispetto agli avversari, ma surclassati nel dinamismo e nelle giocate d’anticipo. Una di quelle sconfitte senza se e senza ma che devono far riflettere su come è fondamentale in categorie superiori l’approccio alla gara che non consente, fra le altre cose, cali di tensione contro nessun avversario. Ospiti con un modulo tattico a fisarmonica: un apparente 4-4-1-1 pronto a trasformarsi in un 4-3-3 in fase di possesso palla e ripartenze. Alfio Intelisano marca a uomo Ivan Briguglio, Puglisi è il terminale offensivo coadiuvato da un ottimo Limina e con Fieschi e Furnari costanti schegge sulle fasce laterali. Sciacca metronomo di centrocampo, ricorrente punto di riferimento dei compagni di reparto. Alì Terme in campo con Conte (terzo portiere) fra i pali, difesa a tre, centrocampo coi rientranti Marino e Giannetto; La Via e Ivan Briguglio di punta. Il primo tiro dell’incontro è di Mento al 6’, debole e centrale facile presa di Lombardo. Al 9’ ospiti in vantaggio: lunga rimessa del portiere, Fieschi si fa largo fra una lenta difesa e l’uscita del portiere e insacca con freddezza. Le manovre aliesi nel tentativo di addivenire al pareggio cozzano costantemente contro il muro eretto a centrocampo dagli ospiti, che si dispiegano poi in pericolose azioni di contropiede. Al 29’ traversa piena colta da Nocera direttamente su punizione concessa dal sig. Leonardi di Acireale per un fallo di G. Roma (ammonito) su Limina ai trenta metri. Al 34’ bella azione corale iniziata da Marino e proseguita da Briguglio e Mento con conclusione di La Via alta sulla traversa. Furnari (uno dei migliori in campo fino a quel momento) viene sostituito al 35’ da Cernuto che si piazza sull’out di destra. Al 38’ pericolosa azione in contropiede per il Calatabiano: si fa largo centralmente Puglisi, che finta il tiro e serve il liberissimo Cernuto che spara a lato da ottima posizione. Al 41’ insidiosa punizione calciata da Ivan Briguglio, parata in due tempi da Lombardo, ma sul capovolgimento di fronte Fieschi s’invola in area con Conte che riesce con un’uscita a valanga ad interrompere l’azione prima che l’attaccante riuscisse a servire il liberissimo Puglisi che si era smarcato alla sua sinistra. Il tempo si chiude con la traversa colpita da Giuseppe Roma in mischia sugli sviluppi di un corner battuto da Enrico Santoro. Nella ripresa, nell’Alì Terme, Tilenni e Spadaro rilevano Trimarchi e Giannetto: il piglio dei locali sembra diverso, più dinamico e deciso, ma la prima azione di rilievo è degli ospiti al 54’quando Conte, con buon tempismo, sventa una minaccia proposta da Fieschi, ancora insidioso con una delle sue galoppanti progressioni. Doppia conclusione di Spadaro al 56’ e al 57’, prima dalla distanza e poi dopo un rimpallo vinto, ma senza fortuna. Al 66’ un evidente fallo da rigore ai danni di Muscolino, strattonato platealmente, non viene rilevato dall’arbitro (che poi penserà bene di ricompensare al … 94’), fra le proteste dei giocatori di casa. Al 72’ gli ospiti raddoppiano: fallo su Puglisi a centrocampo, l’arbitro correttamente applica la regola del vantaggio, l’azione prosegue, sassata di Limina dalla distanza e gol. Al 76’ Mento, per doppia ammonizione è costretto ad abbandonare il campo, e di fatto finisce qui la partita. Assistiamo comunque al 79’ a un bel duetto Ivan Briguglio-Muscolino, ma con tiro fuori di quest’ultimo; a un bel calcio di punizione di Ivan Briguglio all’83’ respinta coi pugni dal portiere e al 90’ a una botta dalla distanza di Brian di collo destro che lambisce il palo. Nei minuti di recupero, con la difesa aliese stanca e sfilacciata sarabanda finale degli ospiti: prima ci prova Brazzante da fuori area, gran parata di Conte, poi Brian, sulla ribattuta, mette fuori di un soffio. Al 93’ il terzo gol ospite: staffilata dal limite dell’area di Fieschi e niente da fare per Conte. Al 94’ l’arbitro giudica falloso un intervento di Intelisano su Ivan Briguglio e decreta la massima punizione: dal dischetto si incarica lo stesso attaccante aliese e mette a segno il gol della bandiera. Ottimo Calatabiano quello visto quest’oggi al Comunale: ci si interroga come, prima della gara odierna, avesse conseguito soltanto un punto. Bravi tutti con particolari note di merito per Limina, tecnicamente dotato, per Fieschi, gran corsa e una doppietta personale per lui e per Puglisi, Intelisano e Sciacca. Fra i locali tutti al di sotto del loro standard abituale con sufficienza raggiunta senz’altro da Tilenni e da pochi altri.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P