30.2 C
Santa Teresa di Riva
domenica, Luglio 14, 2024
HomeCronacaRoccalumera, debiti fuori bilancio. Comunicato della minoranza.

Roccalumera, debiti fuori bilancio. Comunicato della minoranza.

Roccalumera – Per saperne di più sui debiti fuori bilancio, i consiglieri di minoranza del gruppo “Roccalumera nel Cuore” sono stati ascoltati in aula consiliare dall’ispettore regionale Sergio Azzarello, inviato qualche mese addietro dall’assessore regionale Caterina Chinnici proprio per chiarire la posizione finanziaria di questo comune. I consiglieri di opposizione dopo l’audizione hanno diramato un comunicato stampa denunciando i tanti debiti fuori bilancio accumulati in questi ultimi due anni dall’amministrazione Miasi. “La sofferenza finanziaria del comune -scrivono i consiglieri Giuseppe Campagna, Natia Basile, Elio Cisca, Ettore Fleres, Marco Maccarrone, Carmelo Spadaro e Andrea Vadalà – ammonterebbe a diversi milioni di euro, in quanto circa 2.000.000,00 di euro sono dovuti all’Ato; euro 750.000,00 è l’ammanco per la truffa patita da Tributi Italia e centinaia di migliaia di euro sono dovuti a fornitori e professionisti”. Poi il gruppo d’opposizione attacca i consiglieri di maggioranza che avrebbero contribuito all’affossamento del paese. “Una cosa è certa – sostiene il gruppo “Roccalumera nel Cuore” – l’operato di questi amministratori negligenti ha causato un danno ai cittadini, ai quali in questi giorni sono state recapitate le cartelle di pagamento per la spazzatura, i cui importi risultano spropositati ed in alcuni casi, maggiorati del 100% rispetto all’anno precedente”. Il sindaco Gianni Miasi ovviamente è di parere avverso. “Non debbo vergognarmi di nulla – egli ha detto – perché i soldi li abbiamo spesi per risolvere i problemi del paese, a cominciare dall’alluvione del 2009. Inoltre all’Ato, per i servizi non resi, abbiamo contestato il provvedimento. I debiti rimasti riteniamo di poterli fronteggiare con i due milioni, due milioni e mezzo, di euro che dovremmo ricavare dalla zona artigianale. Infine – ha concluso Miasi – per quanto riguarda le cartelle della spazzatura, le tariffe sono state allineate con quelle dei comuni vicini”. Al di là delle battute e delle contestazioni tra i consiglieri di minoranza ed il sindaco, si spera che con le vendite dei lotti della zona artigianale si possano pagare i debiti fuori bilancio, altrimenti si rischia veramente il collasso, considerato che i comuni non percepiscono più sostegno dalla Regione e che devono coprire ogni spesa con le proprie disponibilità.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P