29.7 C
Santa Teresa di Riva
giovedì, Luglio 18, 2024
HomeSportNel segno del 90: Furci, Gaggi, S. Teresa. Kappaò Nizza. Pari l'Itala.

Nel segno del 90: Furci, Gaggi, S. Teresa. Kappaò Nizza. Pari l’Itala.

Nel girone “E”, prevale il fattore campo. Solo la Belpassese è riuscita a strappare un pareggio allo Sporting Club Taormina, mentre l’unico successo esterno è dell’Asd S. Teresa contro il Biancavilla. Dunque quattro successi interni: Atletico Pedara, Desport Gaggi, Furci e Inessa. Le attese delle vigilia sono state rispettate. Girone insidioso con squadre ben attrezzata capace di esprimere un gioco arioso. La festa dei furcesi contro il Randazzo si materializza solo nel finale(90’) del tempo regolamentare quando Beccaria corregge in rete un’azione imbastita da Ponzio. Una vittoria esaltante per i ragazzi di mister Ciatto in prospettiva del derby, nel prossimo turno, contro l’Asd S. Teresa. Stesso minuto e stessa gioia per il Desport Gaggi. A regalare il primo successo, quando tutto faceva presagire, un pareggio con il Dacca S. Antonio, è Iervolino che non manca l’appuntamento con il gol. Lo Sporting Taormina, invece non sfrutta il Bacigalupo per superare la Belpassese, passata addirittura in vantaggio al 36’ e poi raggiunta grazie ad un tocco sotto porta di Schiera. L’Atletico Pedara soffre contro la Citta di Maletto, invece l’Inessa supera il Giardini Naxos al termine di una partita piuttosto nervosa. Sbanca l’Asd S. Teresa in quel di Biancavilla. Non ha fallito la squadra del presidente Mimmo Saglimbeni, il debutto in campionato. A scrivere la storia della prima vittoria è De Salvo, splendita la sua conclusione che permette alla propria squadra di incamerare i primi tre punti. Il quindicesimo gol della giornata è dei santateresini. Stesso copione nel girone “D”: sei vittorie interne su altrettanti incontri. Ventiquattro  le reti messi a segno di cui tredici sono stati totalizzati dal Messina Sud (6) e dal Pellegrino (7). Il poker lo firma la Città di Oliveri contro il Ludica Lipari, invece Riviera dello Stretto e Bastione vincono di misura rispettivamente sul Rodi Milici e sul Pro Rende. Inizia con una sconfitta il Mediterranea Nizza. Nulla può la squadra del presidente Orlando contro l’Igea Virtus Barcellona squadra allestita per il salto di categoria. Alcune decisioni arbitrali e una maggiore determinazione dei barcellonesi sono la causa del tracollo dei nizzardi. Chiude lo Sportivo Culturale Itala che non va oltre lo 0 a 0 in casa contro gli altri barcellonesi dell’Or.Sa. La squadra del presidente Bellinghieri ha provato in tutti i modi di ottenere la vittoria, ma il forcing offensivo non si è tradotto in gol.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P