32.8 C
Santa Teresa di Riva
sabato, Luglio 13, 2024
HomeCronacaPagliara, bagarre politica dopo le dimissioni di Pietro Laganà

Pagliara, bagarre politica dopo le dimissioni di Pietro Laganà

Pagliara – Dopo le dimissioni del capogruppo della maggioranza, Pietro Laganà, si è scatenata una bagarre politica tra maggioranza ed opposizione che sta un po’ turbando gli equilibri politici locali. La minoranza, per voce del consigliere Domenico Prestipino, parla di crisi all’interno della maggioranza, con sfaldatura del blocco politico composto dal sindaco Santino Di Bella e dal presidente del consiglio Sebastiano Gugliotta. “Nella votazione di bilancio la maggioranza è andata in frantumi” sostengono quelli dell’opposizione, perché non sono state recepiti alcuni suggerimenti del capogruppo Laganà, che ha lasciato subito il gruppo politico del sindaco (si dichiarato indipendente). La minoranza cavalca l’attuale situazione, cercando di frantumare la coalizione del sindaco Di Bella. Ma la replica della maggioranza non si è fatta attendere. Difatti in un documento si evidenzia che “Il consigliere di minoranza Domenico Prestipino come al solito guarda sempre la pagliuzza negli occhi degli altri. La minoranza di Pagliara è spaccata dal giorno successivo alle elezioni del 2007. Infatti su cinque componenti due hanno preso le distanze e pur rimanendo in seno al consiglio comunale da indipendenti votano, secondo coscienza e responsabilità, il più delle volte con la maggioranza senza far da stampella a nessuno. In pratica il gruppo che fa riferimento a Prestipino è composto di soli tre consiglieri”. Questo scontro tra maggioranza e opposizione, a seguito delle improvvise dimissioni del capogruppo Pietro Laganà, sta vivacizzando le segreterie politiche locali. Pomo della discordia la sistemazione delle strade agricole e il mancato contributo alle parrocchie. “L’amministrazione guidata dal sindaco Di Bella, si legge in una nota, è stata sempre attenta alla viabilità rurale. Infatti l’anno scorso sono stati previsti 210mila euro per tali interventi. Relativamente ai contributi alla parrocchie, l’amministrazione da quando si è insediata ha sempre provveduto ad elagirli. Anzi quest’anno li ha raddoppiati”. Al di là di queste schermaglie politiche resta il fatto che il capogruppo Laganà ha lasciato la maggioranza e potrebbe crearsi un gruppo politico in vista delle prossime amministrative. La minoranza lo corteggia, ma lui resta da indipendente.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P