31.3 C
Santa Teresa di Riva
venerdì, Luglio 12, 2024
Home1Savoca, sabato il rilancio del territorio attraverso i marchi comunali di qualità....

Savoca, sabato il rilancio del territorio attraverso i marchi comunali di qualità. In serata i Les Flutes Flamboyantes

SAVOCA – Si terrà sabato 23 luglio alle ore 10.30, presso il Resort Borgo San Rocco di Savoca, una tavola rotonda sul rilancio del territorio attraverso le denominazioni comunali marchi di qualità (De.Co.). All’appuntamento, promosso dall’Unione dei Comuni delle Valli Joniche e dei Peloritani, organizzato dalla dottoressa Federica Muscolino, incaricata dalla giunta dell’Unione di uno studio volto all’individuazione delle possibili De.Co., interverranno il presidente dell’Unione dei Comuni, avv. Gianni Miasi; il prof. Giacomo Dugo, direttore del Dipartimento di scienze degli alimenti dell’Università degli Studi di Messina; il prof. Francesco Bonina, dell’Università di Catania e il dott. Nicola Cicero, dell’Università di Messina; l’esperto di Ricerche e Analisi Service, Giuseppe Tassone; l’assessore provinciale alla Cultura, Mario D’Agostino. La De.Co. è il marchio comunale che certifica la provenienza di un prodotto del comparto enogastronomico od artigianale, da un determinato territorio, prefiggendosi il compito di valorizzare ed incentivare attraverso esso, il territorio stesso. Di fatto, la De.Co si presta a molteplici opportunità di marketing territoriale, coinvolgendo i produttori alla sinergica azione con le amministrazioni locali, di rilancio territoriale, assolvendo un serio lavoro di analisi e censimento per individuare quali sono i prodotti che rappresentano il territorio d’origine. Suo compito è anche quello di precisare come un prodotto viene elaborato e può valorizzare metodi tradizionali al fine di accrescere il senso di appartenenza di una comunità.

Nello stesso locale alle ore 21 si esibiranno i Les Flutes Flamboyantes. Il quartetto, gia’ ospite dell Atelier, e’ composto da Domenica Maria Agosta, Stefania Sgroi, Linda Vinciullo e Mirko Martinez Bazam. Il programma, dedicato alla musica barocca, si aprira con “La caccia” del compositore tedesco  Georg Philipp Telemann, cui seguirà “Scherzo” brano composto da un altro grande rappresentante della musica barocca, il compositore tedesco/danese Friedrich Kuhlau. Il programma prevede poi il celebre “Preludio e Coro dei Monelli”, trascrizione per flauti del francese Georges Bizet. A chiusura, in onore delle celebrazioni del 150esimo anniversario dell’unificazione d’Italia, ci sarà spazio per la trascrizione per quattro flauti tratta dal “Nabucco” di Giuseppe Verdi.

 

 

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P