26.1 C
Santa Teresa di Riva
lunedì, Luglio 15, 2024
HomeCronacaTAORMINA, CONCORSO LETTERARIO "LIBERO GRASSI"

TAORMINA, CONCORSO LETTERARIO "LIBERO GRASSI"

Taormina – Grosso successo di critica e di partecipazione ha collezionato il 5° concorso artistico letterario “Libero Grassi”, organizzato nell’auditorium dell’istituto “ Salvatore Pugliatti” di Taormina dall’associazione commercianti antiusura e antiracket Valle Alcantara di Giardini Naxos. Alla manifestazione hanno preso parte le scuole del comprensorio taorminese attivamente impegnati, insieme all’associazione, nei progetti sulla legalità. Presenti anche le forze dell’ordine, carabinieri, polizia, vigili urbani, che con il loro intervento su brevi testimonianze del loro vivere quotidiano, hanno suscitato interesse e curiosità nella platea con un dibattito molto partecipato, protagonisti gli alunni. Altrettanto viva è stata poi l’attenzione dimostrata nei confronti del giornalista e scrittore Luciano Mirone che ha presentato il libro “ Gli insabbiati” la cui tematica è incentrata su tutti i giornalisti vittime della mafia. Come già nel passato, anche quest’anno, l’associazione ha voluto rendere testimonianza del principio cardine che è alla base del proprio impegno sociale, pubblicando il calendario 2010 che è dedicato a tutti quei giornalisti cui è stata tolta la parola per sempre perché, consapevolmente incoscienti, hanno continuato a tenere fede allo spirito di informazione che li anima senza piegarsi ai vili ricatti. Gli alunni dell’istituto Pugliatti, spronati dall’associazione e dai docenti tutti che si occupano di diffondere la cultura della legalità, hanno lavorato alacremente per la realizzazione del calendario ed è innegabile, mai come in questo momento, quanto profondo e genuino sia l’animo di questi giovani studenti che l’opinione generalizzata dei più descrive come insensibile e superficiale, privo di valori e ignaro di quanto gli accada intorno. È durante queste attività, invece, che gli studenti tutti dimostrano la loro vera personalità. Riprendendo uno degli ultimi passaggi fatti nel corso del dibattito in sala, “ bisogna lavorare in stretta sinergia con i giovani perché rappresentano la vera forza del futuro: hanno tutti gli strumenti per costruire legittimamente quanto necessita, importante è saperli valorizzare e stimolare in maniera idonea.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P