27.8 C
Santa Teresa di Riva
domenica, Luglio 14, 2024
HomeSportANALISI DEL GIRONE D'ANDATA

ANALISI DEL GIRONE D’ANDATA

Sono finiti i gironi d’andata dei campionati dilettantistici e possiamo fare un primo, ma ovviamente non definitivo visto che manca tutto il girone di ritorno, bilancio sulle compagini joniche. Partiamo dalla prima categoria:

SPORTINSIEME: La formazione di Enzo Filoramo è campione d’inverno, precedendo di tre punti il temibile Desport Gaggi. Frazzica è il capocannoniere della squadra con 6 centri, ma 3 sono arrivati dal dischetto. In più i gialloblù, hanno perso ad inizio stagione Franchina, il quale poteva dare una marcia in più alla squadra. Ciò però non macchia un cammino fino adesso ineccepibile, pieno di vittorie e prestazioni convincenti. Continuando così il sogno promozione diventerà una realtà.

DESPORT GAGGI: La formazione di Cannata insegue la capolista Sportinsieme e non perde terreno. Se al comunale di Bucalo i gialloverdi avessero vinto, quando erano in vantaggio per 2 a 0,  staremmo qui a parlare di un altro campionato. Lo scontro di ritorno però sarà a Gaggi e ciò sicuramente sarà un grande vantaggio per Vaccaro e compagni. Possiede la coppia d’attacco migliore con Brunetto e Nassi. Quest’ultimo è il capocannoniere del torneo.

NIZZA: La sorpresa del campionato è senza dubbio il Nizza di Mimmo Ucchino. I play-off sono distanti quattro punti e sognare è lecito, anche se l’obiettivo primario resta la salvezza tranquilla. La campagna acquisti è stata importante, con gli acquisti di Di Bella, a segno domenica scorsa, di Ciatto e di Cocuccio. Contro il Victoria è arrivata una grande vittoria grazie soprattutto ai tre davanti, Romeo, Principato e Di Bella, i quali sono andati a segno su azione. Dal dischetto invece ha segnato Coledi.

Seconda categoria girone E:

ROCCALUMERA: E’ la squadra che per adesso si è dimostrata senza dubbio la più forte del proprio raggruppamento. Solida e compatta, ha in De Salvo e Crementi due uomini gol, dato che in due hanno già siglato quasi quindici reti. In difesa ha in Maglino ed Annone due calciatori abili nel gioco aereo. A metà campo Scarci copre gli inserimenti in attacco di De Salvo, l’anima dei giallorossi. In attacco Crementi è il perno, aiutato a turno da Minè, La Rocca e Fiorentino. In panchina mister Campailla ha dato saggio delle proprie qualità. Tecnico serio e preparato, è riuscito a far coesistere tanti bravi giocatori e fino adesso se la squadra è prima il merito è in gran parte suo. L’unica pecca che si può trovare al Roccalumera è che potrebbe chiudere prima le partite, anche perché a volte rischia, come con la Folgore, di farsi rimontare.

FURCI: E’ riuscita ad agguantare il secondo posto nell’ultima partita segnando con Pistone al 90’. Adesso si trova  a quattro punti dal Roccalumera. Squadra tecnicamente valida, è partita bene nelle prime gare, andando però gradualmente a diminuire il valore delle prestazioni. Questo soprattutto per l’assenza di Fabio Cutroneo, regista della squadra e l’unico in grado di verticalizzare verso gli attaccanti. La difesa è la meno battuta del torneo, avendo subito solo 7 reti. Frutto di un reparto arretrato impeccabile, che ha in Frazzica e Chillemi i baluardi insuperabili. Il centrocampo è un reparto folto per i giallorossi. Le fasce rappresentano il punto di forza, grazie al supporto fondamentale di Cristian Muscolino e Cristian Cutroneo. Il reparto avanzato a volte ha lasciato un po’ a desiderare, con molte occasioni create e poche quelle realizzate. Adesso però l’arrivo di Pistone, due reti decisive in due gare,  ha messo un po’ le cose a posto anche se manca un altro valido attaccante da affiancargli.

Seconda categoria girone F:

CASTELTAORMINA: Quarta in classifica, per adesso è la migliore squadra jonica del girone catanese, che per dire la verità è tecnicamente più valido di quello messinese. Ottio attacco con Trefiletti – Parisi, autentici goleador. A centrocampo c’è un po’ il vecchio Taormina. Siligato e Trefiletti  facevano parte, del resto come parecchi altri, della formazione biancoazzurra di promozione di qualche anno fa.  Alesci con il gol partita di domenica a Gaggi si sta dimostrando uno dei difensori più quotati della categoria.

ROBUR: Il balzo in classifica che ha fatto la Robur è entusiasmante visto che la squadra ad inizio campionato navigava nei bassifondi della classifica. Nessuno avrebbe scommesso un euro sulla risalita, tranne mister Ruggeri, il quale ha avuto il merito di credere fortemente in questi ragazzi e di portare avanti un progetto che adesso sembra più chiaro. Paratore è stato un acquisto di dicembre azzeccato, visto i tre gol in due partite. Ottimo anche l’acquisto di Riccobene, che compone con Lo Turco e Ruggeri la difesa della squadra di Letojanni. A centrocampo Ucchino e Smiroldo si esaltano nel modulo che li vede sempre al centro della manovra offensiva. In attacco Paratore, Lo Re e Prestia stanno facendo bene, realizzando già parecchie reti.

ANTILLESE: La squadra forse dopo lo Scommettendo più forte del girone F. La forza sta nel reparto offensivo, che ha in Marvin e Kelvin Costa, insieme a Paratore, tre macchine da gol. In casa i tifosi sono numerosi e rappresentano il dodicesimo uomo in campo. Ottimo il supporto del portiere Alessio Muscolino, il migliore della categoria. Continuano così arrivano in prima categoria.

S.ALESSIO: Partiti male si sono ripresi alla grande, vincendo un paio di gare grazie a Padiglione. Mangiò ancora non ha fatto tante reti, ma nella seconda parte della stagione può diventare l’uomo in più. A centrocampo Bartorilla ed Andolfo alternano qualità e quantità, mentre in difesa Calafiore è colui che dirige il reparto. Certo la squadra ha i suoi limiti, ma la salvezza dovrebbe essere tranquilla.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P