27.8 C
Santa Teresa di Riva
domenica, Luglio 14, 2024
HomeCronacaFORZA D'A: CONVEGNO SU ARTE SACRA E TURISMO RELIGIOSO

FORZA D’A: CONVEGNO SU ARTE SACRA E TURISMO RELIGIOSO

 
Forza d’Agrò – Il Lions Club di Santa Teresa di Riva sempre attento alle problematiche di sviluppo del proprio territorio ha lanciato una nuova sfida alle istituzioni ( Amministrazioni Comunali, Provincia Regionale, Curia, Soprintendenza BB.CC.) per far conoscere, capire, valorizzare e anche recuperare l’inestimabile patrimonio di Arte Sacra conservata, a volte tenuta segreta per motivi di sicurezza, dai parroci del vicariato della riviera jonica messinese. Una sfida, ma anche una proposta concreta per realizzare un percorso turistico capace di coniare la bellezza del paesaggio, dei borghi e dei beni architettonici con il prezioso patrimonio di Arte Sacra, purtroppo sconosciuta anche alla gente del posto.
 E’ stato questo il motivo del convegno tenutosi venerdi scorso presso il convento agostiniano di Forza d’Agrò sul tema“L’arte sacra nella fascia jonica della provincia di Messina”,
Nonostante la giornata fosse lavorativa e l’ora non permetteva un facile approccio, il convegno è perfettamente riuscito sia per i brillanti e interessanti interventi dei relatori ma anche per il numeroso pubblico che con interesse e attenzione ha seguito i lavori fino alla fine.
Altrettanto interessante e stimolante è stata la mostra, ottimamente allestita con la collaborazione dei parroci del luogo e la soprintendenza ai BB.CC. AA.di Messina, particolarmente apprezzata anche grazie all’intervento di padre Roberto Romeo e della dott. Giusy Larinà, funzionario storico dell’arte del Museo Regionale di Messina che hanno fatto da guida spiegando il primo il significato liturgico e teologico degli oggetti sacri mentre la dottoressa Larinà si è soffermata sull’aspetto storico artistico di ogni singola opera.
La mostra, svoltasi nella splendida cornice del convento agostiniano, ha ospitato contemporaneamente paramenti ed opere di argenteria dell’artigianato messinese datate dal XV al XIX secolo provenienti dalle parrocchie di Forza d’Agrò, Casalvecchio Siculo, Savoca, Gallodoro, Allume, Fiumedinisi.
Il presidente del Lions Club di Santa Teresa di Riva, arch. Andrea Donsì, nell’apertura dei lavori del convegno ha sottolineato “l’assoluta particolarità ed unicità dell’iniziativa” e l’intento di creare da un lato “un’occasione di rilancio del patrimonio storico-artistico locale attraverso un programma di restauro delle opere di arte sacra del nostro territorio condiviso con le istituzioni competenti” ed avviando al contempo dei “concreti progetti di musealizzazione nella logica dell’individuazione di itinerari di turismo storico-religioso”.
Il presidente nell’occasione ha presentato la pisside della Chiesa della parrocchia di S. Maria Assunta di Forza d’Agrò che è stata restaurata con il contributo del Lions Club di Santa Teresa di Riva.
L’Assessore provinciale alla Cultura, dott. Mario D’Agostino, ha ringraziato il presidente del Lions Club per l’opportunità che gli è stata data con questa proposta e per la quale ha manifestato il suo impegno per rendere questo evento “un reale inizio di una importante fase di conoscenza, crescita e sviluppo della zona jonica”.
Dopo i saluti del rev. Gennaro Currò, dell’arch. Sebastiano Stracuzzi (in rappresentanza del Commissario del comune di Forza d’Agrò Antonino Figlioli), del dott. Nino Bartolotta, vice presidente dell’unione dei Comuni Valli Joniche dei Peloritani, ha preso la parola l’arcivescovo, mons. Calogero La Piana che si è dichiarato particolarmente soddisfatto dell’iniziativa “sia dal punto di vista culturale che come riferimento alla sacralità espressa dagli oggetti esposti”, ed ha tenuto a precisare come “il connubio arte-religione rappresenti un’occasione importante per l’elevazione e la crescita spirituale”.
Il delegato di zona dott. Agostina La Torre, ed il presidente di Circoscrizione, dott. Maurizio La Spina, hanno rilevato lo stretto legame dell’iniziativa al tema distrettuale “Sicilia un’isola da amare”, specificando come i Lions siano costantemente in prima linea sui temi della valorizzazione delle risorse del territorio.
Le relazioni sono state affidate al dott. Luigi Giacobbe, funzionario del Servizio storico-artistico della Soprintendenza ai Beni Culturali ed Ambientali di Messina, e alla dott. Giusy Larinà, funzionario storico dell’arte del Museo Regionale di Messina e consulente storico artistico della Curia Arcivescovile di Messina,
Il dott. Giacobbe ha relazionato sull’importanza storica e culturale del patrimonio di artigianato locale, mettendo in luce gli aspetti legati alla tutela ed al recupero dei beni culturali ed all’attenzione della Soprintendenza nell’applicazione “funzionale” della normativa vigente.
La dott. Giusy Larinà, ha trattato sia l’aspetto storico-artistico che religioso-devozionale degli oggetti sacri, descrivendo i problemi di relazionalità tra le maestranze preposte (Curia e Soprintendenza). Ha infine evidenziato quanto ogni singola opera abbia importanza non solo per la bellezza intrinseca, la preziosità della lavorazione e dei materiali usati ma anche per la storia del luogo in cui sono state realizzate e commissionate, che in esse si palesano agli occhi degli studiosi. 
Ha concluso i lavori il prof. Cesare Fulci che, complimentandosi con il presidente Andrea Donsì, ha fatto presente la peculiarità dell’iniziativa rispetto al ruolo che i Lions svolgono quotidianamente sul territorio, e come lo spirito di servizio di un club sia un patrimonio sociale dal quale non è più possibile prescindere.                                                                      

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P