29.7 C
Santa Teresa di Riva
giovedì, Luglio 18, 2024
HomeCronacaISOLABELLA, TERRA DI NESSUNO ?

ISOLABELLA, TERRA DI NESSUNO ?

Messina- Il consigliere Matteo Francilia (Udc-Centro con D’Alia) è stato il protagonista, insieme ad altri diciotto consiglieri provinciali, a fare approvare una mozione che impegna il presidente Nanni Ricevuto a prendere in mano l’affidamento dell’Isolabella, attualmente gestita dalla Sovrintendenza ai Beni Culturali di Messina e dal comune di Taormina. Un plauso, quindi a Matteo Francilia, Biagio Gugliotta, Lalla Parisi e tutti gli altri, per aver dato una spinta innovativa alla gestione dell’isolotto. Sull’argomento è intervenuto il consigliere provinciale Giuseppe Lombardo (passato recentemente all’ Mpa) con una nota che fa discutere e che di fatto spacca il gruppo dei consiglieri della zona jonica. Eccola: “Nemmeno la provocazione di rinunciare alla gestione della Riserva Naturale Orientata di Isola Bella, ha sensibilizzato il consiglio provinciale, per approvare un documento a sostegno della disponibilità che la Provincia deve dare alla Regione per proseguire la gestione. La mozione che era finalizzata ad impegnare l’amministrazione ad avere dall’Assessorato Regionale al Territorio ed Ambiente delle assicurazioni sulla durata della gestione da parte della Provincia, dichiara Lombardo, l’ho presentata per supportare l’Assessore Provinciale alle riserve, Gaetano Duca, ad ottenere dalla Regione un affidamento della riserva di Isola bella, non a rate, come è stato fatto fino adesso, ma un affidamento definitivo con un protocollo con l’Assessorato regionale ai Beni Culturali, visto che l’Isolotto è gestito dalla Sovrintendenza ai BB. CC. di Messina e il comune di Taormina . Invece, il Consiglio provinciale approvando la mozione con l’emendamento presentato dai consiglieri Matteo Francilia, Giuseppe Galluzzo, Biagio Gugliotta, Lalla Parisi, Maurizio Palermo ed altri, ha rinunciato alla propria prerogativa di indirizzo, visto che l’emendamento approvato dice tutto ed il contrario di tutto. Non si capisce, infatti, se la Provincia deve continuare la gestione anche in mancanza di accordo tra l’Assessorato regionale ai Beni culturali e quindi Sovrintendenza e l’Assessorato regionale al territorio ed ambiente. Infatti fino a quando, a mio avviso, non sarà chiarito se l’ente gestore, potrà avere accesso e in che termini nella zona A della Riserva e cioè l’isolotto, chiunque avrà la gestione della Riserva naturale orientata "Isola bella", il ruolo del gestore sarà solo quello di custode e non di Ente gestore. Comunque, nonostante tutto ciò, un dato ci deve fare riflettere, dal primo gennaio 2009 formalmente la riserva è terra di nessuno, con tutte le conseguenze immaginabili, dai pescatori di frodo ai rifiuti abbandonati”. Il consigliere provinciale: Giuseppe Lombardo

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P