26.5 C
Santa Teresa di Riva
giovedì, Luglio 18, 2024
HomeCronacaAUTOSTRADA, CHIESTA L'ABOLIZIONE DEL PEDAGGIO

AUTOSTRADA, CHIESTA L’ABOLIZIONE DEL PEDAGGIO

L’autostrada Messina Catania è ridotta ad un vero colabrodo, specialmente nel tratto Messina Giardini Naxos. Le buche e gli avvallamenti non si contano e gli incidenti aumentano. Fabio Orlando, capogruppo di ‘Insieme per Crescere’ presso il Consiglio dell’Unione delle Valli Joniche e dei Peloritani ha avanzato una richiesta di declassamento dell’A/18 nel tratto Messina Giardini Naxos o in subordine l’abolizione del pedaggio. La richiesta è stata inoltrata al presidente dell’Unione dei Comuni e al presidente del Consiglio dell’Unione Romualdo Santoro (nella foto). Eccola: Noi sottoscritti consiglieri dell’Unione, chiediamo la discussione e la trattazione nel primo consiglio utile circa la seguente mozione in base alle norme statutarie e di regolamento. Considerato che a fronte di una Strada Statale 114 inadeguata alle esigenze del territorio, che attraversa e congestiona diversi comuni della riviera jonica, che negli ultimi anni, e tuttora, è stata più volte chiusa al traffico in particolare nel tratto Ali Terme- Scaletta Zanclea, il tratto autostradale A18 tra gli svincoli di Taormina e Tremestieri rappresenta l’unica arteria di collegamento veloce tra i comuni facenti parte dell’Unione e il capoluogo di Provincia; Considerato che ormai da mesi le condizioni del manto stradale, della segnaletica, degli impianti di illuminazione delle gallerie, non sono assolutamente degne di un paese civile; Ritenuto che pagando questo territorio e i suoi abitanti ormai da 30 anni il pedaggio autostradale i costi di realizzazione sono stati recuperati dall’ente affidatario e, visto quanto succitato, il pedaggio non può essere giustificato da spese di una gestione che, di fatto, non esiste; Visto il malcontento crescente degli utenti e i rischi per la loro sicurezza e incolumità. Il Consiglio dell’Unione impegna il Presidente e la Giunta a porre in essere, con estrema urgenza, tutti gli atti propedeutici alla richiesta di declassamento del tratto autostradale di cui in oggetto, a farsi immediatamente portavoce dello stato di disagio che la popolazione residente nell’Unione vive”. L’argomento sarà trattato nel corso della prossima riunione dell’Unione dei Comuni.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P