26.1 C
Santa Teresa di Riva
lunedì, Luglio 15, 2024
HomeCronacaUN BRANCO DI 15ENNI ASSALTA UN DIVERSAMENTE ABILE

UN BRANCO DI 15ENNI ASSALTA UN DIVERSAMENTE ABILE

Il fatto che vi stiamo proponendo è accaduto a Patti. Ma interessa tutti quanti perché i giovani d’oggi, che hanno tutto e a cui non manca niente, continuano a rendersi protagonisti con atti di teppismo per provare altre emozioni ed altre forme di esuberanza. Un increscioso fatto di cronaca, questo, che dovrebbe far riflettere anche i genitori. “Ieri, a conclusione di un’attività di indagine, i Carabinieri della Stazione di Patti hanno denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Messina otto 15enni, tutti studenti, i quali durante le vacanze natalizie si sono resi responsabili di due, a dir poco spiacevoli, episodi di “bullismo” in danno di un uomo diversamente abile di 46 anni pure di Patti. Il 27 dicembre u.s., nottetempo, i ragazzi si sono recati dinnanzi alla casa del malcapitato e, dopo aver rotto un vetro di una finestra dell’appartamento a piano terra, appena l’uomo si è affacciato, lo hanno riempito di schiuma da barba schernendolo. Il successivo 30 dicembre, il raid di gruppo si è ripetuto; questa volta, dopo aver aperto la finestra di casa, la vittima, che ha necessità di continua assistenza durante tutto il giorno, si è vista colpita in pieno volto da una bottiglia di plastica piena d’acqua che gli ha procurato delle escoriazioni in fronte. Dopo l’accaduto, il 46enne, recatosi al Pronto Soccorso dell’ospedale cittadino è stato curato e dimesso con una prognosi di tre giorni s.c.. Quella stessa mattina, un familiare della vittima si è recato presso la caserma dei Carabinieri della Stazione di Patti per denunciare l’accaduto. I militari dell’Arma, si sono messi subito all’opera e, dopo aver sentito alcune persone informate sui fatti tra cui la stessa vittima, hanno subito ricostruito il quadro della vicenda, individuandone i presunti autori che sono stati convocati in caserma unitamente ai genitori per essere sentiti in merito ai fatti accaduti. Adesso, gli otto giovani dovranno rispondere di danneggiamento aggravato, ingiuria e lesioni personali aggravate in concorso”.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P