22.5 C
Santa Teresa di Riva
domenica, Aprile 14, 2024
HomeCronacaROCCALUMERA, INTERVISTA AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO

ROCCALUMERA, INTERVISTA AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO

Roccalumera – La variante al Prg, uno degli argomenti che nella trascorsa campagna elettorale ha fortemente animato i comizi, torna al centro dell’attenzione. Nell’ultimo consiglio comunale infatti i consiglieri presenti, eccetto uno, hanno dichiarato la propria incompatibilità per deliberare sulla revisione del Prg; adesso è atteso a Roccalumera l’arrivo di un commissario ad acta che dovrà sostituirsi al consiglio comunale. Per meglio capire l’attuale situazione delineatasi, abbiamo intervistato il presidente del consiglio: Antonio Garufi.

– Nell’ultimo consiglio comunale è stata riportata la variante al Prg. Può spiegarci la situazione?

““Non è una nuova variante che abbiamo apportato al vecchio strumento urbanistico, si tratta della precedente variante che avevamo portato in consiglio nel mese di aprile e che, per una serie di concause, abbiamo dovuto riportare. La volta scorsa non sono stati trasmessi per intero tutti quanti gli atti di conseguenza l’assessorato, a seguito delle sollecitazioni che abbiamo fatto, ci ha mandato una nota nella quale richiedeva di riportare nuovamente in consiglio la variante per due motivi: anzitutto perché, visto che il vecchio consiglio era ormai in scadenza, poteva darsi pure che col nuovo consiglio ci potesse essere la compatibilità di una serie di consiglieri e quindi l’atto poteva essere validato direttamente dal consiglio comunale. Seconda cosa perché l’assessorato dice che per avere un intervento sostitutivo da parte di un commissario ad acta bisogna vedere se questa variante può essere assimilata al piano particolareggiato ed in effetti lo è; ci sono quindi i presupposti per richiedere il commissario ad acta. Gli atti sono stati predisposti, a giorni verranno inviati a Palermo per avere la nomina di questo commissario.”

– Da cosa dipende l’incompatibilità?

“L’incompatibilità dipende dal fatto che siamo proprietari noi stessi, oppure abbiamo parenti entro il quarto grado che sono proprietari di immobili ricadenti nella zona A, area interessata alla variante.”

– La nomina di questo commissario comporterà un rallentamento nell’approvazione della variante?

“No. Comunque era una cosa scontata perché noi non possiamo andare ad approvare un atto in cui siamo direttamente interessati”.

 – La minoranza ha legittimamente chiesto di avere copia di alcuni atti, ci sono stati da parte dell’amministrazione dei ritardi. Come mai?

“E’ stato per una serie di disattenzioni che si sono verificate da parte di qualcuno e di conseguenza gli atti sono stati forniti in ritardo rispetto a quelli che dovevano essere i normali tempi previsti dalla legge.”

– Una delle proposte avanzate dalla minoranza è stata quella di pubblicare sul sito internet gli atti così da porre fine a questi problemi.

“Si, a breve gli atti più importanti saranno pubblicati sul sito internet”.

– In progetto cosa c’è per ora?

“Iniziative ce ne sono tante, adesso ci stiamo cominciando a muovere per vedere quale di queste può essere concretizzata.”

– State partecipando a dei bandi?

“Si.  In sincerità ancora bandi non ce ne sono tanti perché con la nuova programmazione 2007-2013 ancora non è uscito quasi nulla, stanno cominciando ad uscire adesso ma già noi ci stiamo cominciando a predisporre”

– Ci sono degli esperti che lavorano a questi bandi?

“Ci sono tante equipe di tecnici che ci collaborano e di conseguenza man mano che escono i bandi cerchiamo di coinvolgerli in questi tipi di iniziative.”

Simona Bordonaro

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P