23 C
Santa Teresa di Riva
domenica, Aprile 14, 2024
HomeCronacaS.TERESA DI RIVA, MEMORIE DI UOMINI E ARTISTI

S.TERESA DI RIVA, MEMORIE DI UOMINI E ARTISTI

S.Teresa di Riva – Nell’ambito delle iniziative culturali per l’anno sociale 2008-2009, il Lions Club di Santa Teresa di Riva organizza per domenica 28 settembre nella sala conferenze di villa Crisafulli-Ragno con ini-zio alle ore 18,00 un seminario sul tema: “Memorie di uomini e artisti”, dedicato al ricordo del pittore Silvio Timpanaro e dell’attore Piero Carnabuci. Due personaggi diametralmente opposti per carattere cultura e temperamento ma che meritano essere ricor-dati non solo a Santa Teresa di Riva, loro paese natio, ma in tutto il nostro comprensorio. Silvio Timpanaro nato il 1919 da autodidatta esordisce a Messina nel 1959 con un premio alla mostra “Pit-tori non professionisti” . Ha esposto le sue opere in personali e collettive anche a Taormina, Pisa, Biella, Torino e Milano. Conosciuto per le sue “chine” ha chiuso la sua vita artistica “con acquerelli e tecniche miste con cui costruiva paesaggi di sapore impressionista”. I suoi dipinti, che si trovano in molte case Santateresine e del comprensorio lasciano un segno indelebile della sua originale espressività artistica. Allievi di Timpanaro sono stati i Maestri Nino Ucchino e Licinio Fazio che ancora lo ricordano con stima e affetto. Dopo la sua morte avvenuta nel 1977, solo nel 1983 è stato ricordato in una mostra collettiva organizzata dall’Amministrazione Comunale di Furci Siculo con la collaborazione di Lucio Barbera che ne ha curato la parte critica. Altro personaggio che merita essere ricordato è Piero Carnabuci nato a S.Teresa di Riva il 6/9/1893. Da promettente studente di ingegneria, al ritorno dal fronte della prima guerra mondiale preferì l’arte scenica ed esordì nel 1920 con la compagnia Carini-Gentilli. Negli anni fra il 1926 e il 1928 lavorò anche nella compagnia di Luigi Pirandello e grazie al suo temperamento e professionalità interpretò parti di grande rilievo nel teatro, nel cinema e nella televisione con grandi attori e validi registi come Pope-au,Pacuvio,Visconti (Troilo e Clessidra), Savini,Strehler,ecc. Il suo repertorio comprendeva i tragici greci, D’Annunzio, Shakespeare,Cechov,Ibsen,Betti, Eliot,ecc. Morì a Milano il 13/2/1958 e riposa nel cimitero di S.Teresa di Riva. Il programma della serata, che il presidente del Lions Club Arch. Andrea Donsì, ha particolarmente curato, prevede un intervento del maestro Nino Ucchino, al tempo allievo di Silvio Timpanaro, ed una relazione del dott. Giuseppe Salvadore sulla storia artistica del Carnabuci. La conclusione dei lavori sarà affidata al critico d’arte Lucio Barbera. L’iniziativa è stata patrocinata dal comune di Santa Teresa di Riva, e sarà arricchita da una mostra inedita di opere di Timpanaro e di foto di scena dell’attività di Carnabuci; l’apertura della mostra è prevista per sabato 27 alle 11,00.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P