13 C
Santa Teresa di Riva
domenica, Aprile 21, 2024
HomeCronacaI SOLDATI CONTRO GLI SPACCIATORI A GIARDINI E TAORMINA

I SOLDATI CONTRO GLI SPACCIATORI A GIARDINI E TAORMINA

Dodici deputati del Pdl, primo firmatario il vicepresidente del gruppo Carmelo Briguglio, hanno presentato una interrogazione al Ministro degli Interni, Roberto Maroni, sullo stato dell’ordine pubblico a Taormina e a Giardini Naxos. Col documento si chiede l’intervento del Governo per il potenziamento delle forze dell’ordine nei due comuni “che insieme formano l’area di maggiore vocazione turistica della Sicilia”. “A Taormina e a Giardini Naxos – spiega Briguglio – si registra un allarmante stato della sicurezza pubblica che danneggia l’immagine e l’economia turistica delle due città. Risultano casi di scippi, borseggi, aggressioni, contraddistinti anche da connessioni col mondo degli spacciatori eo tossicodipendenti, alcolisti e teppisti, spesso vissuti con una sorta di rassegnazione da parte della cittadinanza e delle vittime che talvolta sono turisti. A fronte di questi episodi – aggiunge l’esponente del Pdl – non è visibile un’adeguata azione di prevenzione e di contrasto. E’ inoltre estremamente grave che sia diventato ‘normale’ che nelle ore notturne e alle prime ore del giorno, soprattutto dei fine settimana, decine di giovani dediti all’uso di alcool e sostanze stupefacenti, spacciatori e talvolta veri e propri delinquenti abituali, quasi sempre all’uscita di locali notturni, diano luogo a gravi episodi di violenza, risse, aggressioni, danneggiamenti al patrimonio pubblico, a beni privati e ad autovetture in sosta, senza che ci sia la possibilità di una forte azione di repressione da parte delle forze dell’ordine, carenti di uomini e mezzi. — Pronta la risposta del Governo. Parte del contingente di militari sarà destinato alla Sicilia con funzioni di ordine pubblico. Vigilerà in particolare sulle zone turistiche di Taormina e Giardini Naxos. E’ l’indicazione del ministro della Difesa, Ignazio La Russa. Il ministro La Russa si e’ già attivato con il ministro dell’Interno, Roberto Maroni e il Comitato nazionale dell’ordine e della sicurezza pubblica affinchè i militari e le forze dell’ordine impegnate come pattuglie in Sicilia (e tra queste principalmente quelle destinate alla prefettura di Catania) possano svolgere la loro opera di controllo e di accresciuta sicurezza ai confini delle province di Catania e Messina, nella zona densamente popolata di Taormina e Giardini Naxos, meta nel periodo estivo di turisti stranieri, italiani e di molti catanesi’.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P