16.6 C
Santa Teresa di Riva
giovedì, Aprile 18, 2024
HomeCronacaS.TERESA DI RIVA, LE PROTESTE DEL SINDACO

S.TERESA DI RIVA, LE PROTESTE DEL SINDACO

S.Teresa di Riva – Il sindaco dott. Alberto Morabito, in merito alla paventata chiusura del presidio locale di continuità assistenziale (Guardia Medica), ha provveduto ad interpellare immediatamente le competenti autorità sulla veridicità delle notizie apparse sulla stampa. In particolare ha chiesto al Direttore Generale dell’Azienda U.S.L. n.5 di Messina di conoscere quali siano stati i criteri adottati per la decisione assunta, facendo presente che il presidio di continuità assistenziale di S.Teresa di Riva effettua una media di 5.000 interventi l’anno e costituisce un insostituibile servizio per la popolazione dell’intero territorio, frazioni comprese, alcune delle quali notevolmente distanti dal centro. Il Sindaco di S.Teresa di Riva non ha mancato di ricordare al Direttore dell’A.U.S.L.- n.5 – nonché all’Assessore Regionale alla Sanità ed al Presidente della Commissione Sanità della Regione Sicilia, ai quali la missiva è diretta per conoscenza – che l’Amministrazione comunale ha già deliberato la ristrutturazione di alcuni locali da destinare al presidio di continuità assistenziale, dando seguito ad un incontro avvenuto con una delegazione dell’U.S.L. n.5 composta, fra gli altri, dai responsabili del patrimonio e dell’ufficio tecnico della stessa Azienda. Sull’argomento è intervenuto l’on. Santi Formica vice presidente dell’Assemblea regionale: “Ero e resto fermamente contrario alla chiusura delle guardie mediche in Sicilia in quanto non contribuisce, se non in maniera ridicola, al contenimento della spesa, a fronte dei disagi che provoca ai cittadini. Il provvedimento potrebbe, addirittura, contribuire ad aumentare la spesa, con un inevitabile intasamento dei pronto soccorso ospedalieri, ingolfandone la già difficile operatività con una serie di prestazioni improprie e ulteriore disagi per i cittadini”. Questo il giudizio di Santi Formica, vice presidente dell’Assemblea regionale siciliana. “Da tempo – prosegue Formica – ripeto che bisogna ricontrattare con il Governo nazionale il piano di rientro dal deficit sanitario, anche a costo di adottare azioni eclatanti ed unilaterali, (vedi blocco delle raffinerie), in forza di una azione di governo autonomista nella sostanza e non solo nella nomenclatura”. 

S.Teresa di Riva – Prosegue l’impegno dell’Amministrazione comunale di S.Teresa di Riva per il completamento degli interventi di ristrutturazione ed adeguamento dei siti tradizionalmente più frequentati del lungomare, non solo durante la stagione estiva. La Giunta comunale ha approvato, infatti, il progetto per la ristrutturazione delle piazzette adiacenti il lungomare gravemente danneggiate dagli eventi calamitosi e dalle mareggiate degli ultimi anni. Il sindaco dott. Alberto Morabito è riuscito ad ottenere, a tale proposito, un congruo contributo che consentirà di restituire alle sei piazzette del lungomare l’originario decoro di luoghi di incontro e di ristoro. Il progetto di ristrutturazione prevede, fra l’altro, interventi per il rafforzamento dei muretti di protezione e di verniciatura delle ringhiere, il ripristino della pavimentazione con la posa di nuove pietre di mirto in sostituzione di quelle danneggiate, la collocazione di nuovi sedili in pietra lavica e di nuove fioriere ed il ripristino delle aiuole e delle piante che restituiranno alle piazzette le caratteristiche di veri e propri salotti all’aperto nei punti più strategici e panoramici del lungomare.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P