12 C
Santa Teresa di Riva
venerdì, Aprile 19, 2024
HomeCronacaINTERVISTA AL SINDACO DI S.TERESA DI RIVA

INTERVISTA AL SINDACO DI S.TERESA DI RIVA

Santa Teresa di Riva – Nelle trascorse settimane a Santa Teresa di Riva è dilagata in modo sempre più prepotente ed insistente una voce di corridoio che vedrebbe protagonisti alcuni cittadini morosi nei confronti del comune per quanto concerne il pagamento dell’acqua. In dubbio se si trattava di diceria o verità, siamo andati a chiedere informazioni al primo cittadino del comune rivierasco. In un secondo momento abbiamo posto altri due quesiti riguardanti il primo il “caso Sturiale”, il secondo il riassorbimento di alcuni operatori ecologici dall’Ato Me4 al comune.

– Corre voce che interi condomini non avrebbero pagato il canone dell’acqua; il comune dovrebbe da questi incassare ingenti somme di denaro. E’ vero o si tratta di dicerie?

“E’ vero. In particolare si tratta di una somma che quasi esclusivamente ci deve un condominio di via Sparagonà e purtroppo questo è un contenzioso che dura da molto tempo; abbiamo cercato di risolvere il problema bonariamente sollecitando l’amministratore a saldare tutte le spettanze. Purtroppo questo non è stato fatto e adesso l’amministrazione si vede costretta a seguire altre strade”.

– Procederete per via legale?

“Noi procederemo con tutti i mezzi che diano la possibilità al comune di incamerare le somme dovute perché non riteniamo che ci possano essere cittadini che pagano l’acqua regolarmente e cittadini che non pagano l’acqua o che la pagano quando fa loro più comodo. Fra l’altro queste somme sono diventate ingenti. Il comune di Santa Teresa non è un comune che si può permettere di fare a meno di queste somme perché si potrebbe costruire una strada con 70mila euro”.

– Da alcuni mesi, in seguito alle vicende che hanno coinvolto il signor Sturiale, lei detiene la delega di assessore ai lavori pubblici. Per quanto tempo ancora la deterrà?

“Si, in questi mesi ho detenuto la delega ai lavori pubblici proprio per dare il tempo al signor Sturiale di sistemare le sue pendenze che hanno reso incompatibile la sua presenza in giunta. Credo di aver avuto sentore che ormai tutti i procedimenti amministrativi sono arrivati a compimento e quindi fra poco, quando ne potrò prendere visione, provvederemo a risolvere questo problema”.

– Quindi con un possibile riavvicinamento dell’assessore Sturiale?

 “Questo dipenderà dalla lettura delle carte che arriveranno alla nostra osservazione e anche da valutazioni opportune che l’amministrazione farà”.

– E’ circolata voce che alcuni dipendenti passati all’Ato Me4 sono stati riassorbiti dal comune. E’ vero? E per quale motivo?

“Non è esattamente vero. C’era in atto un contenzioso tra alcuni dipendenti comunali e l’Ato perché quando è stato stabilito il passaggio dei dipendenti che lavoravano nel servizio di raccolta dei rifiuti l’Ato non ha assorbito i dipendenti inidonei o parzialmente idonei. Questa situazione si è trascinata per alcuni anni con ricorsi presso giudici del lavoro e con visite mediche. La nostra amministrazione ha inteso porre fine a questo annoso problema chiedendo una visita collegiale all’Asl5 e una volta avuto il responso la giunta all’unanimità ha stabilito che tutti i dipendenti che avevano incarico al comune di Santa Teresa e che dovevano transitare all’Ato restano a servizio della cittadinanza di Santa Teresa di Riva dove svolgeranno dei compiti compatibili con il loro stato fisico”.

Simona Bordonaro

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P