12 C
Santa Teresa di Riva
martedì, Gennaio 31, 2023
spot_img
HomeCronacaFORZA D'AGRO', VENTI FAMIGLIE "IMPRIGIONATE"

FORZA D’AGRO’, VENTI FAMIGLIE "IMPRIGIONATE"

Forza d’Agrò – Sono trascorsi tredici giorni dal momento in cui si è verificata la frana sulla strada provinciale 16 e dieci giorni dallo smottamento di contrada "Vignale". A tutt’oggi non è stato ancora stato preso nessun provvedimento. Non si contano più i sopraluoghi fatti dai vari organi competenti e non si capisce bene cosa hanno prodotto queste "visite" considerato che dopo quasi due settimane la situazione rimane invariata. La frana  che si è abbattuta lungo la strada che da Capo S. Alessio conduce a Forza d’Agrò non arresta il suo movimento. Inizialmente interessava una minima parte della carreggiata, oggi ha superato la linea di mezzeria. La segnaletica è quasi nulla e nelle ore notturne si deve ringraziare la sorte se non si sono verificati incidenti. Nonostante la strada sia molto trafficata non è stata prevista una segnalazione adeguata. Se la frana dovesse continuare per occupare anche la carreggiata libera, il paese di Forza d’Agrò rimarrebbe isolato, considerato che le altre via di fuga sono chiuse dallo smottamento di via "Vignale". La Provincia sta provvedendo a ripulire i canali di raccolta delle acque piovane; lavoro interessante ma che certamente andava fatto prima del periodo delle piogge. Per quanto riguarda invece la situazione in contrada "Vignale" – e di conseguenza delle 20 famiglie "imprigionate"- non si intravede spiraglio alcuno. Le 100 persone continuano ad essere bloccate ed a lottare con i vari problemi quotidiani. La riapertura della scuola è l’ultima questione d’affrontare per tutti i bambini e genitori, che a loro pericolo devono attraversare un tratto di strada a rischio. Il commissario dott. Lorenzo Leone ha stanziato 3.000 euro per la messa in sicurezza della mulattiera di "menzipuddi". Con il suo ripristino dovrebbe essere facilitato il collegamento tra le venti famigli ed il centro del paese. Anche la frazione Scifì è stata "vittima" dell’ennesima frana. Un cedimento a ridosso del centro abitato ha bloccato la strada e costretto la Provincia a dirottare il traffico lungo il torrente. "Ancora una settimana…." – annuncia il commissario regionale e le frane verranno rimosse. Difficile da spiegare, comunque, a quanti da dieci giorni vivono aspettando interventi che non arrivano.  

 

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
0:00
0:00
P