16.5 C
Santa Teresa di Riva
sabato, Dicembre 3, 2022
spot_img
HomeAttualitàGaggi: finanziamento per riqualificare l'antico Borgo Cavallaro

Gaggi: finanziamento per riqualificare l’antico Borgo Cavallaro

GAGGI – Via libera della Regione Siciliana ad un finanziamento da oltre Un milione di euro per la riqualificazione dell’antico Borgo Cavallaro. Si tratta di un’iniziativa finanziata dalla Regione nell’ambito del Piano di Sviluppo e Coesione (2021-2027) che prevede la realizzazione di un polo museale a servizio della Valle dell’Alcantara”. L’Amministrazione comunale della cittadina gaggese è riuscita ad ottenere, per esattezza, la somma di Un milione e 245 mila euro per la “Riqualificazione dell’antico Borgo Cavallaro con il relativo impegno economico da parte dell’Assessorato regionale delle Infrastrutture e della Mobilità.

Il progetto redatto dall’arch. Carlo Paglierani e dall’ing. Claudio Giuseppe Faranna prevede, nel dettaglio, l’impegno finanziario di 834.957,96 euro per lavori e 410.042,04 euro per somme a disposizione dell’amministrazione. Si punta alla riqualificazione di una delle aree principali della città di Gaggi, con una valorizzazione della stessa attraverso l’attivazione di un polo museale in questa zona.

Per gli appassionati dell’antico e della storia che si recano a Gaggi, d’altronde, la meta obbligatoria è proprio l’Antico Borgo Cavallaro. L’opera più importante qui è rappresentata dalla Chiesa Santissima Maria Annunziata del XVII secolo, la cui facciata è incorniciata tra lesene di pietra lavica e marmo rosa di Taormina. Nell’Antico Borgo Cavallaro si possono apprezzare anche il palazzo del Marchese di Schisò, il magazzino del Marchese di Schisò e l’antico Palazzo Baronale, quest’ultimo nobilitato da una scenografica scala ed il tutto è risalente al XVI secolo. Ma ciò che caratterizza il Borgo Antico di Cavallaro sono soprattutto le antiche case di abitazione e la pavimentazione delle viuzze interne in pietra lavica. Uno scenario certamente incantevole che ora la casa municipale punta a valorizzare con un progetto e quindi un itinerario ad hoc.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
0:00
0:00
P