19.5 C
Santa Teresa di Riva
venerdì, Aprile 12, 2024
HomeCronacaDa Roccalumera un progetto per i Comuni della riviera jonica rivolto alle...

Da Roccalumera un progetto per i Comuni della riviera jonica rivolto alle persone con disabilità

Roccalumera – Stay together è il progetto di inclusione sociale promosso dall’associazione Empatheia-ETS e condiviso dal comune di Roccalumera, finalizzato alla realizzazione di attività di co housing propedeutiche al “dopo di noi”. L’obiettivo del progetto è quello di promuovere l'”autogestione” delle attività quotidiane in un contesto di condivisione all’interno della comunità e in un ambiente protetto. Il progetto, che in via sperimentale avrà la durata di un anno, è rivolto a persone con disabilità, residenti in uno dei comuni della riviera jonica, di età compresa tra i 9 ai 50 anni, affetti da sindrome di down, sindrome autistica e deficit cognitivo, previa verifica dell’idoneità delle istanze con gli obiettivi progettuali e della formazione di gruppi omogenei attraverso la realizzazione di PTI personalizzati. Tutte le attività saranno svolte in presenza e sotto la guida di professionisti del settore, educatori ed oss nonché supervisionate dallo studio associato Empatheia con la propria equipe medica, composta da psicologi, psicoterapeuti e neuropsichiatri infantili.

Un contributo prezioso per la buona riuscita del progetto sarà fornito dalla cooperativa sociale Audacia, che affiancherà le attività proposte, forte dell’esperienza maturata in progetti similari sul territorio messinese.  Le domande di partecipazione devono essere inviate entro il 10 febbraio tramite mail allegando il modulo di iscrizione (scaricabile dal sito istituzionale del comune di Roccalumera) e documentazione relativa alla diagnosi pubblica o privata che attesta il tipo di disabilità del soggetto richiedente all’indirizzo apsempatheia@gmail.com. Le attività saranno svolte nell’immobile sito nel comune di Roccalumera individuato dall’agenzia Tecnocasa, che ha manifestato entusiasmo nei confronti del progetto, mettendo a disposizione le proprie competenze e professionalità.

I costi del progetto sono a carico del comune di Roccalumera per le famiglie residenti, che potranno essere onerate di una quota di compartecipazione solo qualora sia dovuta in base al numero dei richiedenti. “Il primo progetto di co housing avviato sul territorio della riviera jonica – ha dichiarato l’assessore ai servizi sociali Miriam Asmundo – di cui siamo fieri ed orgogliosi. Un risultato importante per la nostra comunità, che è stato possibile realizzare grazie alla collaborazione dell’associazione Empatheia-ETS, che da tempo promuove con successo progetti di inclusione sociale molto apprezzati dagli utenti e dalle loro famiglie”. (Nella foto il presidente dell’associazione Empatheia, il vice sindaco di Roccalumera avv. Miriam Asmundo e il presidente dell’associazione Audacia).

(Marta Galano)

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P