20.8 C
Santa Teresa di Riva
sabato, Maggio 25, 2024
HomePrimo PianoCospicua presenza di amministratori pubblici del comprensorio al Convegno sul "Piano Antenne"...

Cospicua presenza di amministratori pubblici del comprensorio al Convegno sul “Piano Antenne” promosso dal Comitato Jonico Beni Comuni.

La gestione, da parte dell’Ente Locale, del processo che investe il territorio per garantire il servizio di pubblica utilità della comunicazione è possibile con un accordo preventivo insieme alle ditte di telefonia mobile interessate ad impiantare Stazioni di Radio Base nel Comune. Così l’ing. Alfio Turco della POLAB, ha dato inizio al Convegno pubblico sul “Piano delle Antenne” organizzato dal Comitato Jonico Beni Comuni, che ha invitato gli amministratori del Comprensorio ad approfondire la conoscenza di un problema che riguarda la salubrità dell’ambiente e la preoccupazione attuale della cittadinanza. La relazione dettagliata e di evidente competenza ha messo in chiaro, sia dal punto di vista tecnico che legislativo, la procedura che può garantire l’impianto delle antenne con la minimizzazione dell’inquinamento elettromagnetico. L’attività di programmazione, tramite apposito regolamento e pianificazione delle collocazioni di SBR, predisposta dai comuni mette al sicuro dall’accumulo di eventuali campi elettromagnetici nocivi per la cittadinanza. Pertanto i Comuni possono scegliere di localizzare tali impianti in siti alternativi, garantendo, al contempo, l’interesse alla comunicazione/ricezione ed un controllo corretto funzionale al benessere territoriale e residenziale. Significativo e fattivo, dopo la spiegazione del relatore, è stato l’intervento dell’architetto Massimo Stracuzzi, sindaco di Savoca, che preventivamente si sta adoperando per l’adozione di un Piano Antenne nel proprio comune. Per questo motivo, in base alla sua esperienza e al PNRR (PIANO NAZIONALE DI RIPRESA E RESILIENZA), il Sindaco presume quanto prima una massiccia richiesta di impianti, che si può regolare in modo cautelativo soltanto con un Piano Comprensoriale/Intercomunale che porta ad una collaborazione operativa degli amministratori locali, impegnati a tutelare il territorio e la salute degli abitanti. I sindaci presenti, consapevoli di dover governare questo processo per evitare problematiche negative a carico del territorio a vocazione turistica, nel rispetto del principio di precauzione, hanno dichiarato la disponibilità a procedere uniti e concordi in modo da rappresentare i bisogni della gente. Il Comitato è soddisfatto del risultato raggiunto con la partecipazione attentata e responsabile degli amministratori, riaffermando così il valore dell’impegno civile a servizio del bene comune per cambiare la politica strumentale, senza farsi corrompere e condizionare da un progresso tecnologico che rischia, malgovernato, di privilegiare gli interessi privati a scapito della salute e dell’ambiente.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P