19.5 C
Santa Teresa di Riva
venerdì, Aprile 12, 2024
HomeMessinaChi è Antonio D’Amato, il nuovo procuratore capo che si è insediato...

Chi è Antonio D’Amato, il nuovo procuratore capo che si è insediato a Messina

Si è insediato Antonio D’Amato, nuovo procuratore capo di Messina. Collaborazione e coordinamento, la lotta alla mafia come priorità, tra i passaggi chiave del suo intervento durante la cerimonia di insediamento che si è tenuta nell’aula di Corte d’Assise del palazzo di giustizia di Messina. Il neo procuratore ha fatto riferimento anche alle scoperture in pianta organica del distretto di Messina. “I vuoti di organico caratterizzano questo ufficio giudiziario da parecchio tempo, mancano quattro unità. Un’altra collega è in procinto di partire, mi attiverò immediatamente presso tutti gli organi competenti dell’amministrazione centrale dello Stato per ottenere che in tempi ragionevoli questa scopertura venga colmata” ha detto il procuratore D’Amato.

“E’ la precondizione- ha aggiunto- per garantirsi un’efficace risposta alla domanda di giustizia che proviene dai cittadini e dal territorio”. “La lotta alla mafia è una priorità, ma – ha aggiunto -accanto a questa ci sono tanti altri comportamenti penalmente rilevanti che scuotono la convivenza civile”. Come i fatti da codice rosso, la criminalità economica, la materia ambientale e la tutela della sicurezza dei lavoratori sul luogo di lavoro.

“Il complesso di attenzioni che – ha sottolineato – la Procura della Repubblica deve avere per assolvere al proprio compito è innanzitutto quello di esercitare il controllo di legalità sul territorio oltre che alla repressione dei reati”. Infine in vista dei lavori del ponte sullo Stretto ha ribadito la necessita di un adeguamento d’organico. “La prima cosa che chiederò al ministro sarà di adeguare la procura con i quattro sostituti che tra poco saranno cinque che mancano perché l’azione che si richiede agli uffici giudiziari, in particolare alla procura, non può essere efficace se la procura che conta 19 sostituti parte con un handicap di 5 unita cioè 14”.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P