25.9 C
Santa Teresa di Riva
domenica, Luglio 14, 2024
HomePrimo PianoCentro di Cardiologia Pediatrica Taormina verso un'altra proroga al 31 dicembre, poi...

Centro di Cardiologia Pediatrica Taormina verso un’altra proroga al 31 dicembre, poi l’appalto per il servizio

TAORMINA. Non tramonta l’incertezza sul futuro del Centro di Cardiologia Pediatrica di Taormina. Dopo la riunione della Commissione Salute che il 10 gennaio scorso aveva sancito volontà della Regione Siciliana di mantenere il Ccpm al “San Vincenzo” per almeno altri quattro anni, la questione è tornata ora nuovamente in discussione a Palermo sempre in sede di VI Commissione e il presidente Giuseppe Laccoto ha chiesto all’assessore Giovanna Volo che venga garantita la copertura economica necessaria al mantenimento del centro specialistico a Taormina. Un’esigenza strategica che andrebbe oltre il tetto di spesa che era stato fissato per la pianta organica e dunque per il personale. Lo scenario che si è prospettato nella riunione della Commissione Salute, alla presenza del commissario straordinario dell’Asp Messina, Bernardo Alagna, è quello di un prolungamento della convenzione in atto in scadenza il 31 luglio 2023, per altri sei mesi, sino al 31 dicembre.

Nel frattempo verrà avviato l’iter per predisporre un bando di gara finalizzato all’affidamento del servizio ad una struttura altamente specializzata, ed in tal senso potrebbe esserci sia la candidatura del Bambino Gesù a proseguire l’impegno dell’equipe romana, avviato nel 2010, sia anche la possibile proposta da parte di altre strutture di carattere nazionale, in termini analoghi a quanto avvenuto a Palermo, dove in quel caso – con una gara a evidenza pubblica -, l’Arnas ha aggiudicato il servizio al Policlinico San Donato di Milano. L’obiettivo rimane quello di far andare avanti il Ccpm a Taormina per almeno altri quattro anni, passando tuttavia da un affidamento pubblico pluriennale dopo un lungo periodo nel quale c’erano state delle proroghe.

Nella riunione di commissione di mercoledì scorso è stato chiesto al Governo regionale e dunque all’assessore Volo che l’esecutivo garantisca almeno 4 milioni e mezzo di euro all’anno per il Ccpm, per lo svolgimento ottimale di tutte le attività del centro. “Per quanto riguarda il reparto di Cardiochirurgia pediatrica dell’ospedale di Taormina – ha detto l’on. Laccoto – ho chiesto di individuare fondi regionali per rinnovare la convenzione con l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma. E’ un passaggio importante per garantire la prosecuzione di un accordo strategico raggiunto lo scorso gennaio in Commissione alla presenza dei vertici della prestigiosa struttura sanitaria romana”.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P