Il Covid a Pagliara ha messo diverse ditte e famiglie in ginocchio. In aiuto interviene il Comune

Il Covid a Pagliara ha messo diverse ditte e famiglie in ginocchio. In aiuto interviene il Comune

 

Pagliara - L’amministrazione Gugliotta ha deliberato di dare una mano alle famiglie sprofondate in difficoltà economica a seguito di questo aggressivo Covid-19 che a Pagliara ha messo in ginocchio diverse ditte e tanti nuclei familiari. Ieri la giunta municipale ha stabilito di soddisfare il bisogno primario delle famiglie in evidente crisi economica programmando di fornire loro dei buoni per l’acquisto di beni di prima necessità, avendo a disposizione 10.063,12 euro. Beni (pasta, riso, carne, medicine, gas per la cucina e tante altre cose) che saranno riconosciuti solo alle famiglie di Pagliara, che versano in condizioni di estremo disagio, derivante dall’emergenza Covid.

Durante la riunione, il sindaco Sebastiano Gugliotta e i quattro assessori hanno deciso di spalmare la somma complessiva a disposizione ai soggetti disoccupati che hanno perso il lavoro a seguito della pandemia e che non riescono più a soddisfare il bisogno primario, cioè acquistare beni di prima necessità. Il sindaco ha reso noto le quote buoni spesa per le famiglie aventi diritto: per una sola persona 150 euro; nucleo familiare con due componenti senza minore 200 euro; famiglia con tre persone 250 euro; con quattro persone 300 euro; nucleo familiare con cinque o più persone e con disabile a carico 400 euro. Le domande – ha dichiarato il sindaco Sebastiano Gugliotta - dovranno essere inoltrate tramite email al sito del Comune oppure direttamente all’ufficio protocollo”. I buoni accreditati alle famiglie bisognose dovranno essere spesi entro il prossimo 31 maggio. (nella foto il sindaco)

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice FX7 qui sotto: