Roccalumera - I continui battibecchi tra maggioranza e opposizione, secondo Walter Marisca "non aiutano il paese"

Roccalumera - I continui battibecchi tra maggioranza e opposizione, secondo Walter Marisca "non aiutano il paese"

 

 

Roccalumera - I continui battibecchi tra maggioranza ed opposizione, gli scontri accessi tra il capogruppo della maggioranza Cosimo Cacciola ed il capogruppo della minoranza Rita Corinni hanno stancato la cittadinanza, hanno logorato le speranze di un avvenire migliore per una buona parte di roccalumeresi. E sono in tanti a sostenere che ci voglio fatti concreti, ci voglio progetti per far risorgere l’economia a Roccalumera, per altro messa sott’acqua dall’aggressione del Covd. Di questi continui litigi politici tra opposte fazioni, se ne parla nelle piazze e nei locali pubblici.

Ieri il noto imprenditore Walter Marisca, che per altro segue da anni la vita politica locale, è sceso in campo, esprimendo indignazione per questi scenari squallidi offerti dagli amministratori comunali. “Siamo stanchi - ha dichiarato - di assistere a questi dialoghi tra due correnti che hanno spaccato in due il paese, siamo stanchi di assistere a questi teatrini sterili e inconcludenti che da anni dominano la scena politica di un paese che ha toccato il fondo per l’inconsistenza assoluta di programmazione e di progettualità di entrambi gli schieramenti”. E poi Marisca è entrato nei particolari bacchettando opposizione e maggioranza. “Una minoranza attuale, che mostra dei limiti evidenti nel sottolineare le vere problematiche e le molteplici e gravi inefficienze di chi governa. Una maggioranza che non perde occasione, anche quando le circostanze non lo richiedono, di usare il solito linguaggio inconfondibile, come in questo caso, che non porta ad altro che infondere astio e odio tra gli affiliati. Qui il Covid non c’entra niente, qui sono altre le patologie che affliggono il paese e non c’è vaccino che tenga se tutti non cominciamo a pensare che per migliorare una comunità serve ben altro”. Ed ha spiegato cosa servirebbe “Servono idee, programmi, progetti e realizzazioni - ha concluso - che solo persone intraprendenti e lungimiranti possono essere capaci di risollevare questo paese che ci appartiene e che apparterrà ai nostri figli”. Sicuramente il Covid ha lacerato le programmazioni fatte dall’amministrazione Argiroffi, ma ai cittadini di Roccalumera, come ha spiegato il commerciante Marisca, interessa ben poco; per loro Roccalumera da anni segna il passo nello sviluppo economico e sociale per cui necessita una svolta per dare una spinta innovativa al paese.

.

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice 0JO qui sotto: