Cashback, si inzia l’8 dicembre. Come ottenere un rimborso sulle spese

Cashback, si inzia l’8 dicembre. Come ottenere un rimborso sulle spese

Partità domani martedì 8 dicembre il cosidetto Cashback di Stato. Le spese con la moneta elettronica avranno un rimborso massimo di 150 euro. L’equivalente del 10% della spesa massima consentita, pari a 1.500 euro. Il periodo  per aderire al programma di cashback natalizio va dall’8 dicembre al fine anno, 31 dicembre 2020.

Il Cashback si applica solo agli acquisti fatti tramite dispositivi elettronici all’interno di negozi aderenti, cioè che partecipino al programma sul territorio nazionale. Partecipano al Cashback le transazioni effettuate tramite POS fisici o altri dispositivi fisici di accettazione di pagamenti, con:

carte di credito;

carte di debito su circuiti internazionali e su circuito PagoBANCOMAT;

carte prepagate;

le cosiddette carte fedeltà, ovvero carte e app di pagamento connesse a circuiti privativi e/o a spendibilità limitata (esclusi, quindi, quelli solo per accumulo punti);

app di pagamento, come ad esempio Satispay, Nexi o BANCOMAT Pay;

altri sistemi di pagamento, come ad esempio Google Pay e Apple Pay (a partire dal 2021).

Occorre scaricare la app, per poterlo fare è necessario essere in possesso di una carta di indentità elettronica, oppure un codice spid oppure la firma digitale 

A partire adl 1 gennaio, invece, chi fa acquisti con carta di credito e bancomat nei negozi tradizionali  può ottenere un rimborso pari al 10% della spesa, fino a un massimo di 300 euro di «cashback».

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice G3P qui sotto: