Consiglio comunale a Savoca, per il sindaco Stracuzzi "è intenzione della maggioranza collaborare con i consiglieri di minoranza"

Consiglio comunale a Savoca, per il sindaco Stracuzzi "è intenzione della maggioranza collaborare con i consiglieri di minoranza"

 

Savoca - Si è tenuto ieri il consiglio comunale a Savoca, tra i punti all’ordine del giorno la surroga del consigliere dimissionario Maria Carmela Miuccio, che è stata sostituita dal primo dei non eletti, Onofrio Triolo. L’assessore, nonché vicesindaco, ha spiegato la scelta delle sue dimissioni. In apertura sono stati anche nominati i consiglieri capogruppo di maggioranza e minoranza, rispettivamente Sergio Trimarchi e Giuseppe Muscolino.

Il consiglio è poi subito entrato nel vivo del dibattito tra minoranza e maggioranza. Il capogruppo di minoranza Muscolino ha portato alla luce alcuni disagi e irregolarità che il gruppo di minoranza ha dovuto affrontare, innanzitutto, sottolinea il consigliere, “nel precedente consiglio comunale abbiamo votato la deroga all’approvazione del rendiconto 2019. Punto che non era all’ordine del giorno che la presidente ha messo a votazione su suggerimento del sindaco. Ovviamente non si può votare un punto che non è inserito all’ordine del giorno”. In secondo luogo, il gruppo di minoranza, dopo aver richiamato il comma 5 dell’art. 39 dello statuto comunale che sancisce tra i diritti dei consiglieri il diritto di accesso diretto agli atti, ha sottolineato come questo in passato sia stato loro negato, denunciando inoltre una disparità di trattamento durante lo svolgimento delle loro mansioni rispetto ai consiglieri di maggioranza. In risposta sono intervenuti la presidente del consiglio Piazza e il sindaco Stracuzzi, i quali hanno risposto che è intenzione della maggioranza di collaborare con i consiglieri di opposizione, l’architetto Stracuzzi ha colto inoltre l’occasione per ringraziare i dipendenti di tutti gli uffici in cui ha trovato la massima collaborazione. Si è poi entrato nel merito dei punti da trattare all’ordine del giorno, la variazione del bilancio di previsione e la salvaguardia degli equilibri di bilancio con la collaborazione del responsabile dell’area finanziaria il ragioniere Teodoro Santisi. Sulla variazione di bilancio i consiglieri di opposizione hanno fatto presente di non aver ricevuto i documenti richiesti, bensì, solo la proposta di deliberazione in forma sintetica, da cui si evinceva che le voci di variazioni erano diverse, dall’aumento dell’aliquota TARI, all'aumento delle indennità della giunta e del consiglio comunale. La proposta è infine stata adottata con i soli voti della maggioranza, mentre la minoranza tutta ha espresso voto contrario. Infine, sono stati trattate le interrogazioni che erano state avanzate dal gruppo “Savoca Insieme”, che trattavano, in primis il cantiere dei servizi, concluso e retribuito, come evidenziato dalla risposta dell’arch. Stracuzzi e poi il cantiere di lavoro per la manutenzione della via Chiesa Madre in Savoca centro, che si è di recente concluso. In merito a quest’ultimo, la minoranza interrogava l’amministrazione circa il mancato pagamento di due delle tre mensilità previste, il sindaco in risposta all’interrogazione ha rilevato che purtroppo le somme per retribuire gli operai dei cantieri devono essere ancora stanziate dalla Regione, e rassicura inoltre “mi sono interfacciato con l’assessore Scavone”.

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice MZ0 qui sotto: