Padre Justin lascia la comunità di Furci e viene nominato amministratore parrocchiale a  S. Domenica di Vittoria

Padre Justin lascia la comunità di Furci e viene nominato amministratore parrocchiale a S. Domenica di Vittoria

La comunità cattolica di S. Antonio Abate in S. Domenica di Vittoria, la sera del 16 u.s., ha vissuto un significativo momento di festa in occasione dell’insediamento del nuovo amministratore parrocchiale, p.

Justin Mangombi Kapesa.

Affollata la chiesa parrocchiale – nonostante la pioggia battente e il freddo pungente - dalla presenza delle autorità civili, militari e da uno stuolo di fedeli. Tutti hanno accolto il nuovo sacerdote dimostrandogli stima e affetto.

Significativa anche la presenza di numerosi amici provenienti da Furci Siculo (che hanno animato il canto assieme alla corale locale accompagnati dalle note Maestro Giampaolo Nunzio) e di una rappresentanza di S. Teresa di Riva, luoghi ove in precedenza p. Justin aveva svolto il ministero di vicario parrocchiale.

Ha presieduto la celebrazione l’arcivescovo metropolita, Giovanni Accolla, attorniato da numerosi sacerdoti del vicariato dell’Alcantara e altri convenuti anche da lontano.

Nell’omelia il vescovo ha avuto parole di ringraziamento per il precedente parroco, don Franco Camuti, prestato dalla diocesi di Patti, che per 22 anni ha amministrato la parrocchia e ora si trova bloccato in un centro di accoglienza di Tindari per un periodo di convalescenza.

Il pastore ha avuto anche parole di riconoscenza per p. Justin, un “vero missionario” che ha accettato con grande disponibilità e libertà di cuore, in “ubbidienza e umiltà” di trasferirsi in un luogo che potrebbe rappresentare “la fine geografica della diocesi peloritana”. S. Domenica Vittoria, infatti, confina con la diocesi di Acireale (tramite il comune di Randazzo), e la diocesi di Patti (tramite il comune di Floresta).

Alla fine della celebrazione, prima il governatore della Confraternita di S. Antonio Abate e poi il Sindaco, hanno ringraziato p. Franco Camuti per il servizio prezioso reso alla comunità montana di S. Domenica Vittoria anche fra “tempesta, gelo, nebbia e neve”, l’arcivescovo per la premurosa paternità dimostrata da subito provvedendo al bene delle anime di S. Domenica Vittoria, sia con “preti volanti” che non hanno fatto mancare le celebrazioni più importanti e ora con un prete che stabilmente risiede in paese.

Toccante e tenero il ringraziamento di p. Justin alla fine della messa con parole di profonda gratitudine al vescovo, a p. Camuti, ai confratelli presenti, a tutti coloro che in questo anno e mezzo lo hanno accolto e sostenuto. Impegnativa e provocatoria la premessa all’inizio del ministero pastorale di p. Justin a S. Domenica Vittoria: un triduo di preghiera comunitaria per chiedere a Dio ciò che è buono, a lui gradito e perfetto.

La festa si è conclusa condividendo le dolcezze preparate con generosità dai parrocchiani.

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice 0DM qui sotto:

Ultime Notizie

Dalla Sicilia