L'appartamento sul lungomare di Roccalumera dove si riuniva la mafia catanese è stato consegnato al Comune

L'appartamento sul lungomare di Roccalumera dove si riuniva la mafia catanese è stato consegnato al Comune

Nel 2004 la casa confiscata alla mafia è stata consegnata al comune di Roccalumera, per sistemarla, metterla a nuovo e destinarla ad uffici comunale. Adesso dopo tanti anni è stato finalmente approvato il progetto esecutivo e si può indire regolare gara d’appalto. Si presume che i lavori possano avere inizio tra qualche mese, e comunque nel 2021.

L’appartamento sorge sul lungomare di Roccalumera vicino il bivio per il torrente Allume. Per questi lavori inerenti il rifacimento e la messa in sicurezza del primo piano e del garage dell’immobile sono stati stanziati 170 mila euro. Una volta rifatto l’appartamento sarà destinato alla Pro Loco, alla Consulta giovanile e ai giovani. L’immobile era di proprietà della mafia catanese, che, secondo indiscrezioni, i componenti la gang una volta a settimana prendevano l’autostrada, uscivano al casello di Roccalumera e raggiungevano l’appartamento, per riunioni o per programmare la loro attività criminose.

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice 0IA qui sotto:

Ultime Notizie

Dalla Sicilia