Le vie di Furci Siculo poco curate. Insorge la protesta (specialmente in via Risorgimento)

Le vie di Furci Siculo poco curate. Insorge la protesta (specialmente in via Risorgimento)

Furci Siculo - Si doveva dare corso alle iniziative di democrazia partecipata e stabilire le direttive. Ieri la giunta municipale ha approvato il verdetto emesso dai cittadini e quindi ha dato le disposizioni per impegnare i sedicimila euro accordati dalla Regione Sicilia. Gli obiettivi posti dall’amministrazione Francilia riguardavano: sviluppo socio economico e turismo; gestione del territorio, e ambiente ecologia e sanità.

Quest’ultimo progetto ha avuto la maggioranza dei consensi popolarti e la somma è stata devoluta per questa iniziativa. La proposta relativa a democrazia partecipata quest’anno è stata allargata solo a questi tre progetti, ma i più avrebbero preferito destinare la somma per la pulizia delle vie interne, viuzze e rioni, lasciati da qualche tempo privi di interventi. In certe stradine, addirittura, l’erba è alta un metro con marciapiedi sporchi. In particolare la via Risorgimento che porta al campo di calcio “Luigi Papandrea” è un esempio di questo degrado. Una via battuta, frequentata soprattutto il sabato e la domenica, con gente che va e viene. E come questa ce ne sono tante altre vie interne che avrebbero bisogno di pulizia e decoro, come via Della Verdura, Furci verde e Cesare Battisti alta. Il Comune non ha all’interno operai specializzati per cui dovrebbe ricorrere a delle ditte esterne, ma in questo momento con le casse in rosso sarà difficile programmare interventi di questo genere. Però lasciare queste frequentate vie del paese emarginate e prive di assistenza, si perde un po' la lucentezza già data all’immagine del paese.

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice V8Q qui sotto:

Ultime Notizie

Dalla Sicilia