Fiori e lacrime hanno accompagnato Angelica al cimitero. Una folla imponente al funerale

Fiori e lacrime hanno accompagnato Angelica al cimitero. Una folla imponente al funerale

Roccalumera – Un paese in lacrime al funerale di Angelica. Un paese distrutto per la morte della 18enne aggredita da un tumore alla testa ribelle ad ogni cura. In chiesa 70- 80 tra parenti amici e conoscenti, fuori la chiesa Madonna della Catena, oltre mille persone.

In prima fila la famiglia di Angelica, lacerata dal dolore e poi il sindaco Gaetano Argiroffi con la moglie Marzia, assessori e consiglieri comunali. All’uscita del feretro un applauso fitto, prolungato, frammisto a lacrime e dolore. A volte un cronista non trova parole per descrivere una tragedia di queste dimensioni, per spiegare l’angoscia dei presenti, la sofferenza degli astanti. Fiori e lacrime hanno accompagnato Angelica al cimitero.

Quattro parroci hanno officiato il rito funebre, Alex De Gregorio e poi padre Salvatore, Orlando e Massimo. Durante la santa messa hanno parlato la dirigente del Liceo di S.Teresa di Riva, professoressa Lipari, il sindaco di Roccalumera Gaetano Argiroffi e l’allenatore della squadra di pallavolo dove militava Angelica. La riflessione di quest’ultimo è stata letta dal parroco. Presenti in chiesa le compagne di classe e di volley della 18enne, oltre le amiche. Appena la bara bianca è uscita fuori, tanti palloncini, tutti bianchi, sono volati in cielo e un fremito straziante ha aggredito i presenti.

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice 5QW qui sotto: