Savoca, dopo il successo con il film “Come un Uomo”, il giovane regista Lo Conti si ripropone con il cortometraggio “Possession”

Savoca, dopo il successo con il film “Come un Uomo”, il giovane regista Lo Conti si ripropone con il cortometraggio “Possession”

Si sta facendo strada, nel difficile e variegato mondo del cinema, il giovane regista savocese Giuseppe Lo Conti, soprattutto con l’opera drammatica, complessa e piena di suspance “Come un Uomo”, che racconta cose importanti e di rilievo sociale attraverso la storia di una famiglia siciliana in cui vengono messe in evidenza delle scelte sbagliate che portano Mattia, un componente dello stesso nucleo, quasi alla disfatta totale. Il film ha come scenario incomparabile il centro storico di Savoca, uno dei “Borghi più Belli d'Italia”, adagiato alle falde dei Monti Peloritani su un promontorio che si specchia nelle acque del mar Jonio messinese. Terra anche di cinema dopo che, nel 1972, F. Coppola ha girato alcune scene del film “Il Padrino, dando l’input per una location che, nel corso dei decenni, si sta rivelando sempre più ambita da registi e produttori anche di spot pubblicitari. Il giovane Lo Conti, figlio di questa terra, dopo “Come un Uomo”, disponibile già in dvd, blu-ray e Digital HD con Dark Eagle Film Distribution, Amazon Prime Video e Chili TV, sarà ancora presente come finalista, alla ormai storica manifestazione cinematografica dei David di Donatello del 2020 con il cortometraggio “Possession”, un racconto complesso ma efficace che, certamente, riserverà ancora delle emozioni ai numerosi fan del giovane regista savocese.

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice M2O qui sotto:

Ultime Notizie

Dalla Sicilia