Sicilia, contributi a fondo perduto per le imprese danneggiate dal lockdown fino ad un massimo di 35mila euro

Sicilia, contributi a fondo perduto per le imprese danneggiate dal lockdown fino ad un massimo di 35mila euro

Finalmente  il primo bando per l’assegnazione dei contributi a fondo perduto, circa 128 milioni, alle imprese danneggiate dal lockdown. Sarà pubblicato in Gazzetta Ufficiale entro 15 giorni, a distanza di quattro mesi dall’approvazione della Finanziaria anti-Covid. 

A darne notizia il deputato messinese Danilo Lo Giudice. “È più che doveroso - dichiara - aiutare le imprese siciliane in questo periodo pandemico martoriate da una situazione di instabilità economica.

Un intervento richiesto e atteso da tantissime aziende residenti sul territorio”.

Il contributo è rivolo alle microimprese artigiane, commerciali e industriali che occupano meno di 10 persone e che hanno un fatturato annuo non superiore a 2 milioni di euro. Queste imprese devono aver chiuso per effetto di uno dei vari Dpcm di Conte (in particolare quelli dell’11 e 22 marzo) o per via di una delle ordinanze del presidente della Regione Musumeci.

Per le imprese del settore turistico, invece, non occorre che siano state inserite nei Dpcm che hanno dato luogo al lockdown.

Il Contributo previsto varia da un minimo di € 5.000 a un massimo di € 35.000. Previsti i seguenti sostegni economici:

- una tantum di € 5.000 a chi ha avviato l’attività dopo il 31/12/2018;

- una tantum di € 6.000 a chi ha avviato l’attività prima del 01/01/2020, e che nel 2018 era in regime fiscale forfettario; -

una tantum di € 5.000, più un ulteriore 40% del fatturato medio di due mesi (periodo standard di chiusura) parametrato sul volume d’affari 2018 (da Dichiarazione IVA anno 2018).

Le imprese dovranno effettuare una pre-registrarsi già nei prossimi giorni per poi, allo scoccare dell’ora X, inviare la domanda digitale.

Alla piattaforma si accede digitando https://incentivi.regione.sicilia.it, ed occorre essere muniti di spid. Le risorse saranno assegnate secondo l’ordine cronologico di presentazione delle domande e fino ad esaurimento del plafond, ovvero click day

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice K4D qui sotto:

Ultime Notizie

Dalla Sicilia