S. Teresa. Scattano i controlli sui pass per disabili: 26 intestati a persone defunte

S. Teresa. Scattano i controlli sui pass per disabili: 26 intestati a persone defunte

S. TERESA - L’Amministrazione comunale ha deciso di porre un freno all’uso non conforme dei pass per disabili negli appositi spazi di sosta delle autovetture. Dai primi controlli è emerso che risultano ventisei pass disabili intestati a persone ormai defunte e ancora nella disponibilità dei loro familiari.

La scoperta è stata fatta dal comandante del Corpo di Polizia Municipale, Diego Mangiò, al quale si erano rivolti il sindaco Danilo Lo Giudice e l’assessore alla Viabilità, Domenico Trimarchi. Non solo. Diffusa è la pratica di utilizzare gli spazi riservati ai disabili anche in assenza della persona destinataria dell’autorizzazione alla sosta. Ma il primo passo sarà quello di eliminare dalla circolazione i pass assegnati alle persone defunte e che vengono utilizzati impropriamente. “Abbiamo chiesto al comandante di fare una ricognizione sui pass disabili utilizzati per i parcheggi – ha spiegato il primo cittadino – e dalle verifiche effettuate ne risultano 26 che si riferiscono a persone ormai decedute e che non sono stati riconsegnati. Chissà – ha aggiunto il sindaco Lo Giudice – se tra questi c’è anche qualcuno che spesso sui social si erge a paladino della giustizia? Tutto è possibile…”. Gli uffici comunali, a breve, richiederanno ufficialmente la riconsegna immediata dei pass al comando della Polizia Municipale. “Qualora ciò non avvenisse – ha anticipato il sindaco Lo Giudice – procederemo secondo legge ma soprattutto saremo intransigenti verso chi pensa di utilizzarlo impropriamente. Al di là delle norme e delle sanzioni previste, moralmente ed eticamente usare impropriamente i pass disabili è vergognoso”. Su questo fronte, l’Amministrazione è stata sempre molto attenta. Lo scorso anno era stata lanciata la campagna “Vuoi il mio posto? Prendi la mia disabilità!”, per sensibilizzare gli automobilisti a non occupare, senza averne diritto, i parcheggi riservati agli invalidi. L’iniziativa aveva portato all’affissione di alcuni cartelli stradali accanto alla segnaletica che indica gli stalli dedicati ai possessori di pass disabili. L’obiettivo era quello di far desistere coloro che impropriamente utilizzano tali posti.

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice K2W qui sotto: