Roccalumera estate 2020: anche i Carabinieri in congedo controlleranno il territorio

Roccalumera estate 2020: anche i Carabinieri in congedo controlleranno il territorio

Roccalumera - L’amministrazione Argiroffi si sta attivando per garantire il controllo del territorio per tutta la stagione estiva. Il motivo è legato principalmente all’afflusso imponente di turisti e vacanzieri che hanno preso d’assalto Roccalumera, che per il 2020 dispone di mirati servizi: quiete pubblica, decoro del paese, spiaggia pulita con bagni e docce, verde attrezzato, giochi per i bambini, per deliziare locali e forestieri.  La settimana scorsa è stata stipulata convenzione con il Corpo dei vigili urbani di Torino (con l’arrivo di quattro pizzardoni fino a tutto agosto) avantieri è stata sottoscritta altra convenzione con l’Associazione Nazionale Carabinieri in congedo sezione di Scaletta Zanclea fino al prossimo 31 dicembre.

Il motivo di quest’ultimo accordo è motivato soprattutto per la carenza di guardie municipali. Difatti nella delibera dottata avantieri dalla giunta municipale si legge che: “L’Associazione Nazionale Carabinieri in congedo ha dato la propria disponibilità a svolgere gratuitamente su tutto il territorio comunale attività di controllo e di vigilanza a supporto della polizia municipale di Roccalumera il cui personale, ridotto ormai a tre sole unità, non risulta assolutamente sufficiente a coprire l’intero territorio, soprattutto in piena stagione estiva, quando la popolazione viene triplicata”. Sono circa 4500 i cittadini di Roccalumera residenti su un vasto territorio che si allunga da Furci Siculo fino a Nizza di Sicilia, con un lungomare di circa tre chilometri. C’è da dire che alla luce di queste convenzioni per meglio arginare le difficoltà estive, il Corpo dei vigili urbani può fare affidamento su dieci unità: Tre in forza al comune di Roccalumera, quattro provenienti da Torino e tre dall’Associazione Nazionale Carabinieri in congedo. Quest’ultima convenzione è stata sottoscritta in via sperimentale fino al trentuno dicembre. Il lavoro svolto dai pizzardoni di Torino avrà un costo di 1750 euro a persona (per rimborso spese) mentre per i carabinieri in congedo sezione di Scaletta Zanclea il servizio sarà svolto a titolo gratuito.

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice Y6O qui sotto: