Nizza. Covid, il sindaco Briguglio predica prudenza: "Non dobbiamo essere superficiali"

Nizza. Covid, il sindaco Briguglio predica prudenza: "Non dobbiamo essere superficiali"

NIZZA - “Stiamo attraversando un buon periodo dopo l’emergenza sanitaria ma non dobbiamo essere superficiali. Cerchiamo di tenere da conto che continuare ad essere responsabili e seguire i buoni consigli, vedi igiene, distanziamento e utilizzo di precauzioni, può solo far bene. Nizza sta riprendendo piano piano la quotidianità sociale e la vita amministrativa”.

Il sindaco Piero Briguglio predica prudenza dopo la ripresa delle attività post lockdown. A Nizza non si sono registrati casi di positività al coronavirus ma l’attenzione rimane alta. Il primo cittadino ha fatto il punto anche sugli aiuti, scusandosi per i ritardi: “Sono stati consegnati i voucher da parte dell’ufficio socio-assistenziale mentre per quanto concerne l’effettiva erogazione dei contributi alle attività commerciali, ci vorrà ancora qualche giorno di pazienza per il perfezionamento di un atto formale dell’esecutivo”. Sotto il profilo dell’igiene pubblica, in paese negli ultimi tempi non sono mancate le segnalazioni sulla mancata pulizia di alcune aree, soprattutto quelle più periferiche. Briguglio ha difeso l’operato dell’Amministrazione: “I dipendenti comunali addetti ai lavori esterni – ha spiegato – hanno svolto con impegno costante un egregio lavoro di pulizia, anche con il prezioso aiuto del personale Asu e delle persone impegnate nelle borse lavoro. Si sta provvedendo alla sistemazione di situazioni precarie nelle sedi stradali di via Comandante Todaro e via Lungomare, e sono stati eseguiti i primi interventi di derattizzazione e deblattizzazione su tutto il territorio comunale”. Altro fronte “caldo” è quello del sistema fognario, che non funziona come dovrebbe anche a causa della vetustà dell’impianto di depurazione. “Abbiamo programmato un intervento per la riparazione straordinaria della condotta dei reflui – ha replicato il sindaco – e ci è stato consegnato il progetto esecutivo per l’ammodernamento del depuratore consortile. A breve sarà inoltrato agli enti preposti per il parere prima di indire la gara di appalto. Andiamo avanti con determinazione nell’interesse della collettività e confidiamo nella collaborazione di tutti per migliorare il nostro paese”.

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice QV4 qui sotto: