Cura dell’acne in estate: come liberarsene?

Cura dell’acne in estate: come liberarsene?

L’acne è il nemico di tanti adolescenti, ma non solo. Si tratta di una patologia della pelle che colpisce i follicoli piliferi e le ghiandole sebacee annesse di circa l’80% degli adolescenti e il 10% degli adulti. Si manifesta sulla pelle del viso e del corpo con i cosiddetti brufoli o foruncoli, punti neri e punti bianchi.

Si tratta di un disturbo che solitamente ha un esordio in età adolescenziale (acne giovanile) durante la pubertà ma sono abbastanza comuni anche manifestazioni intorno ai venti/trent’anni e in età adulta; più rari sono i casi in età pediatrica.

L’acne è dovuta ad un'aumentata produzione di sebo (grasso della pelle) e cheratina (squame cutanee) nel follicolo pilifero che può essere infettato dai batteri. Può inoltre essere dovuta ad altri fattori interni ed esterni predisponenti come le cause interne, come familiarità, stress, disturbi ginecologici (cisti alle ovaie), squilibri ormonali (eccesso di estrogeni nella donna e di testosterone negli uomini).

Ci sono poi le cause esterne come l’assunzione di alcuni farmaci (cortisone, vitamina B12, antidepressivi, acido folico, lievito di birra), cosmetici e inquinanti atmosferici. L’alimentazione, invece, è stata “assolta” infatti, tranne che in situazioni particolari quali il sovrappeso, l'insulino resistenza, una dieta ad alto indice glicemico, non incide in maniera particolare sulla malattia.

Combattere l’acne

Combattere l’acne non è facile, soprattutto in estate. Tra gli aiuti più consigliati per la gran parte dei casi vi è l’utilizzo di una buona crema viso acne in vendita anche online su Sendero Deals. Sia che si abbia l'acne giovanile che l'acne tardiva, è meglio orientarsi su formule leggere prive di oli che riducano l'iperproduzione di sebo, contrastando così la formazione di brufoli e imperfezioni. La pelle grassa a tendenza acneica va comunque idratata, purché si usino prodotti light opacizzanti: servono a evitare l'effetto "rebound", come probabile conseguenza di prodotti aggressivi troppo sgrassanti (usati per esempio per la detersione), che spingono la pelle a produrre più sebo.

Di giorno si può optare per creme seboregolatrici, e di sera per creme ad azione peeling contenenti acidi esfolianti specifici contro l'acne (l'acido salicilico). Si trovano in farmacia e profumeria, e sono pensate sia per l'acne giovanile che per quella adulta. Se il problema è resistente è bene rivolgersi al dermatologo che può prescrivere una terapia ad hoc, comprendente eventuali creme antibiotiche e altri farmaci mirati da usare localmente o per via orale.

In caso di rughe bisogna rivolgersi a sieri specifici che combattano sia le imperfezioni di "tipo adolescenziale" che i segni dell'età: sono formulati in texture leggere che si assorbono in fretta, opacizzando la pelle, ma nello stesso tempo lavorano sui cedimenti cutanei e sulle linee d'espressione.

L'importanza dell’igiene

L’igiene quotidiana del viso è fondamentale per combattere l’acne. Lavandosi la faccia almeno due volte al giorno si rimuove l’eccesso di sebo che provoca la fuoriuscita dei brufoli, un rimedio super efficace per prevenire l’acne nei soggetti predisposti. Anche il prodotto che si decide di utilizzare per la pulizia del viso dev’essere scelto attentamente.

 

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice L2P qui sotto:

Ultime Notizie

Dalla Sicilia