Gli assessori regionali Marco Falcone e Alberto Samonà si sono incontrati col sindaco e col parroco di Furci Siculo: la chiesa è pronta

Gli assessori regionali Marco Falcone e Alberto Samonà si sono incontrati col sindaco e col parroco di Furci Siculo: la chiesa è pronta

Furci Siculo – Grande emozione questa mattina davanti la chiesa Madonna del Rosario, per la consegna ufficiale dei lavori di restauro della chiesa a padre Massimo. L’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone, accompagnato dall’assessore alla cultura Alberto Samonà, dal sindaco di Furci Siculo Matteo Francilia e dai tecnici incaricati, si è recato in chiesa, nella stanza del parroco per completare il protocollo finale dei lavori. E’ stata una mattina di festa perché piazza Sacro Cuore è stata presa d’assalto da politici e amministratori comunali non solo di Furci ma anche dei centri limitrofi che hanno voluto partecipare a questo storio evento.

La chiesa sarà inaugurata tra qualche settimana. Tra i presenti c’è stata tanta commozione, soprattutto da chi ha contribuito direttamente alla ristrutturazione e rifacimento della chiesa. Dall’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone (che ha accordato il finanziamento di 600 mila euro) al sindaco di Furci, Matteo Francilia, e poi l’assessore al comune di S.Alesio Siculo, Saro Trischitta, Francesco Puglisi di Roccalumera, i tecnici del comune di Furci, i parroci che hanno avviato l’iter. “La chiesa, ha dichiarato l’assessore Falcone, rappresenta il punto cardine di un paese. La giunta Musumeci ha dimostrato che quando le cose si possono fare, si devono fare. E noi l’abbiamo fatto, con grande soddisfazione di tutta la comunità di Furci” Per il sindaco  Francilia si è trattato di una “tappa importante per lo sviluppo turistico e culturale di Furci. Oggi abbiamo consegnato i lavori, tra qualche settimana avverrà l’inaugurazione”. Gli interventi relativi alla messa in sicurezza della chiesa Madonna del Rosario, battezzata il piccolo Duomo di Milano per le tante guglie che abbracciano il campanile, in particolare riguardavano le infiltrazioni d’acqua, la pericolosità del tetto e la sistemazione del pavimento e degli infissi. 600 mila euro e lavori completati. Nel corso dell’intervista Marco Falcone ha preso in esame pure la nuova pavimentazione dell’autostrada Messina Catania, attualmente in atto dal km. 34 al 51 tra Giardini Naxos e Fiumefreddo e della frana di Letojanni i cui lavori vanno a rilento: “C’è in noi una certa amarezza, ha dichiarato Falcone, per le carenze dimostrate dall’Azienza. Se non sono in grado di fare certi importanti lavori li diano a noi”.    

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice Q0P qui sotto: