Stanziati dalla Regione 7 milioni di euro per la costruzione di un ponte stabile per unire il lungomare di Furci a quello di Roccalumera

Stanziati dalla Regione 7 milioni di euro per la costruzione di un ponte stabile per unire il lungomare di Furci a quello di Roccalumera

Furci Siculo – la prossima a Palermo si riunirà la giunta regionale er trattare tra gli altri argomenti il finanziamento per la costruzione di un ponte stabile tra Furci e Roccalumera. Circa sette milioni di euro la somma accordata.  L’assessore regionale Marco Falcone dopo ripetuti sopralluoghi, ha sposato la richiesta dei sindaci Matteo Francilia (Furci Siculo) e Gaetano Argiroffi (Roccalumera) per la costruzione di un ponte stabile in sostituzione della pericolante via di fuga, che d’inverno spesso viene sommersa dalla piena del torrente.  “L’assessore Falcone ha preso l’impegno e l’ha mantenuto – ha dichiarato il sindaco Francilia - adesso aspettiamo il finanziamento, per poi mandare l’opera in appalto”.

L’assessore Falcone nel corso dei suoi sopralluoghi ha responsabilizzato il Genio civile di Messina per la redazione del progetto definitivo. E così è stato fatto. L’elaborato successivamente è stato elaborato dai funzionari regionali e poi esitato per il relativo finanziamento. Dopo mesi e mesi di incontri e sopralluoghi, l’iter sembra definitivamente concluso. Presto sarà indetta gara d’appalto e tra qualche anno il ponte stabile potrà sostituire l’attuale bretella per il collegamento diretto tra il lungomare di Roccalumera e quello di Furci. L’opera è di vitale importanza per gli automobilisti del comprensorio e soprattutto dei due Comuni. D’estate difatti transitare sulla Statale 114 Messina Catania è diventato un incubo, specialmente nel tratto dello svincolo autostradale, dove si formano quotidiani ingorghi e lunghe code di auto. La bretella sul Pagliara, che unisce i due lungomari, in tutti questi anni è riuscita a smaltire la circolazione per la felicità degli automobilisti del comprensorio. (nella foto, come dovrebbe venire)

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice NI2 qui sotto: