Aperture domenicali, la Regione Siciliana ci ripensa. Lo Giudice: "Fondamentale per i centri turistici"

Aperture domenicali, la Regione Siciliana ci ripensa. Lo Giudice: "Fondamentale per i centri turistici"

Le disposizioni attuali della Regione Siciliana non consentono alle attività commerciali di poter aprire la domenica. Ciò rischia di penalizzare notevolmente il tessuto economico delle partite Iva in modo particolare nelle località turistiche siciliane, come ad esempio Taormina. “Il divieto tutt’ora vigente, che impone la chiusura delle attività commerciali la domenica - ha dichiarato il deputato regionale Lo Giudice - rappresenta una pesante limitazione per quel rilancio economico indispensabile dopo gli oltre 2 mesi di lockdown”.

Lo Giudice si è fatto portavoce delle istanze che gli sono arrivate dal territorio: “Sono stato contattato da numerose operatori economici del Taorminese che chiedono a gran voce che tale limitazione venga eliminata, rappresentando come il fine settimana e quindi la domenica in particolare, sia fondamentale per avere un minimo di incassi in una situazione già fortemente drammatica. Per questo - ha continuato il deputato regionale - ho chiesto al presidente Musumeci di poter rivedere questa posizione, ascoltando le esigenze degli operatori e dando ai sindaci la possibilità di stabilire, a seconda delle esigenze, l’apertura domenicale” La richiesta è stata accolta. “Ringrazio il governo regionale - ha concluso Lo Giudice - che compreso le motivazioni dando rassicurazioni in tal senso. Nelle prossime ore verrà emanata apposita ordinanza regionale che potrà eliminare tale criticità, consentendo così l’apertura domenicale”.

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice 4MI qui sotto: