Alì Terme. Tutto pronto per rendere grazie a Maria Ausiliatrice

Alì Terme. Tutto pronto per rendere grazie a Maria Ausiliatrice

Alì Terme. Inizieranno questo pomeriggio nel centro termale aliese, con inizio alle ore 18.30, i festeggiamenti in onore di Maria Ausiliatrice. L’avvio è costituito dal Triduo con Sante Messe, oltre che nella giornata di oggi, anche in quelle di domani e dopodomani, stessa ora d’inizio.

Saranno celebrate rispettivamente da Don Tonino Romano (rettore del Santuario), da Padre Luciano D’Arrigo (parroco di Sciglio e Allume) e, nella serata di sabato, da Don Vincenzo D’Arrigo, parroco di Alì Terme. Domenica alle ore 10.00, S.E. Mons. Giovanni Accolla, arcivescovo della diocesi di Messina-Lipari-Santa Lucia del Mela celebrerà l’Ascensione del Signore ed infine lunedì pomeriggio alle 18.30 avranno luogo i solenni festeggiamenti di Maria Aiuto dei Cristiani alla presenza ancora dell’arcivescovo.

“Stiamo predisponendo tutto affinché le funzioni si possano svolgere nel rispetto delle disposizioni per l'emergenza Covid-19, ha tenuto a precisare Suor Mariella Lo Turco, direttrice dell’Istituto salesiano. Le celebrazioni del Triduo e la Messa del pomeriggio di lunedì si svolgeranno infatti all’aperto, nel cortile, e per accedere bisognerà indossare la mascherina; mentre, per quella delle ore 10.00 di domenica mattina, che avrà luogo nella chiesa interna del Santuario, oltre all’obbligo della mascherina, sarà consentito l’accesso a un massimo di 45 persone, agevolando la presenza di dieci/quindici ragazzi in ossequio allo spirito salesiano di Don Bosco. Un altro momento importante è quello “dell’offerta del fiore”, durante il quale, bambini, fanciulli, ragazzi e adulti che lo desiderano potranno deporre il loro fiore e la loro preghiera ai piedi dell’Ausiliatrice. Tutti i giovani dell’Oratorio saranno in ogni caso raggiunti su facebook, whatsapp e quant’altro così da poter incontrare Maria con il loro linguaggio avendo in questo modo tempo per una personale preghiera nella giornata a lei dedicata”.

Numerose altre misure di sicurezza saranno evidenziate all’ingresso del luogo sacro: fra esse anche il divieto d’ingresso per chi ha febbre oltre i 37, 5 gradi, entrate e uscite da porte separate e rispetto dei posti assegnati.

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice L1B qui sotto: