Il sindaco Cateno De Luca destinerà parte del suo stipendio ad un fondo di solidarietà: "facciano lo stesso assessori, consiglieri e dipendenti"

Il sindaco Cateno De Luca destinerà parte del suo stipendio ad un fondo di solidarietà: "facciano lo stesso assessori, consiglieri e dipendenti"

“Dobbiamo consideraci e comportarci come una grande famiglia aiutandoci l’uno con l’altro ed evitando azioni di sciacallaggio”. È questo il pensiero del sindaco di Messina Cateno De Luca, con la mente volta a quelle famiglie che vivono una situazione di emergenza economica e psicologica. Il primo cittadino in questo momento drammatico si rivolge a quanti vengono stipendiati dal palazzo municipale.

“Noi siamo già una grande famiglia! - continua - De Luca. Voglio dire agli impiegati comunali e a tutto il sistema che conta circa 1500 dipendenti e che per buona parte sono a casa, comprese le partecipate, di passarsi la mano per la coscienza. Lo stipendio lo stanno prendendo e se ci sono le condizioni cercheremo di istituire un fondo di solidarietà. Gli inquilini del palazzo devono dare il buon esempio a partire dal sindaco, assessori e consiglieri comunali. Se a marzo e ad aprile rinunciamo a parte dei nostri emolumenti e li mettiamo a disposizione delle famiglie è cosa buona e giusta”.

Condividi su:

1 Commenti

  • Francesca Pispicia
    domenica 29 marzo 2020, ore 21:03:06

    Dire grazie! Misero a voi che capite i messinesi sono piegati, credono in te caro sindaco. Cin molta osservanza un inchino a lei alla sua giunta, tutte le persone, che non si stanno dimenticando della messina umile

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice A9A qui sotto: