Coronavirus: Il Centro di Diagnostica del dott. Fiumara continuerà ad erogare i propri servizi. Ecco le direttive per chi si reca nella struttura

Coronavirus: Il Centro di Diagnostica del dott. Fiumara continuerà ad erogare i propri servizi. Ecco le direttive per chi si reca nella struttura

Il Centro di Diagnostica del dottor Francesco Fiumara, in quanto centro convenzionato con il SNN continuerà a erogare i propri servizi, nel rispetto dell’impegno professionale volto alla tutela e alla cura dei pazienti. Salvo nuove disposizioni ministeriali, la struttura resterà aperta soprattutto per supportare tutti quei pazienti che necessitano di esami urgenti e inderogabili, come per esempio i pazienti oncologici. In questo difficile momento in cui tutta l’Italia si impegna a contenere l’epidemia da COVID-19 è importante però non sottovalutare l’emergenza e attenersi scrupolosamente alle direttive regionali e nazionali.

Lo staff del Centro di Diagnostica consiglia dunque a tutti gli utenti di rimandare esami non strettamente necessari, in accordo con le indicazioni del Decreto della Presidenza del Consiglio emanato il 9 marzo per il contenimento e il contrasto del diffondersi del virus sull'intero territorio nazionale #iorestoacasa.

Per far fronte a questo momento di emergenza e di estrema criticità serve responsabilità e collaborazione da parte di tutti. Il Centro di Diagnostica ringrazia gli utenti che fino a ora hanno risposto con serietà e senso civico alle restrizioni imposte per la fruizione dei servizi erogati. Sono state rimodulate le attività, in adempimento al DCPM, in modo da evitare assembramenti e garantire protezione sia ai nostri utenti che al personale del Centro.

In particolare, già dai primi giorni dell’emergenza, il personale della struttura arieggia costantemente tutti gli ambienti del centro, le sedie in sala d’attesa sono posizionate in modo da rispettare la distanza minima di un metro e mezzo e le sale diagnostiche vengono igienizzate tra un esame e l’altro. L’accesso al centro è consentito seguendo l’ordine di arrivo e di prenotazione e sempre rispettando la distanza di sicurezza di un metro tra le persone. Per lo stesso motivo non è consentito l’accesso ad accompagnatori. Qualora il paziente non sia autosufficiente può essere accompagnato da una sola persona. Per agevolare il ritiro dei referti si consiglia vivamente di preferire il servizio online o il ritiro nelle farmacie convenzionate.

Facciamo tutti la nostra parte. Rispettare queste semplici indicazioni consentirà la prevenzione e il controllo dell’epidemia da Covid-19.

Per rimanere informati su nuove ed eventuali direttive si suggerisce a tutti gli utenti di seguire il sito e le pagine social. www.cdifiumara.it

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice K6V qui sotto: